04262018Gio
Last updateGio, 26 Apr 2018 10am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Amandola

Amandola, l'Alberghiero è il primo passo. "Creiamo un convitto con cucine che diventano ristorante nel we"

marinangeli scire

“Gli studenti potrebbero anche mantenersi grazie a questa struttura, immagino a esempio i fine settimana quando la cucina potrebbe diventare un vero ristorante” prosegue Marinangeli.

di Raffaele Vitali

AMANDOLA – Ripartire dai giovani. Non è uno slogan, è un progetto ben definito che caratterizzerà Amandola nei prossimi anni. Almeno di questo è convinto il sindaco Adolfo Marinangeli. “Il riconoscimento dell’indirizzo alberghiero (grande merito alla costanza della Provincia di Fermo nel richiederlo, ndr) per noi è stato un passo importante, ma non possiamo e non vogliamo fermarci. Dobbiamo rendere questa scuola una vera risorsa per i Sibillini”. Il sindaco che non si accontenta ha già un nuovo obiettivo da perseguire: “Vogliamo trasformare la vecchia casa del parco, che ha funzionato anche da ostello, in un convitto, un luogo in cui gli alunni possano vivere e formarsi direttamente”. Tradotto, all’interno della struttura in pieno centro verrà realizzata una cucina professionale dove l’alternanza scuola lavoro sarà quotidiana. “Gli studenti potrebbero anche mantenersi grazie a questa struttura, immagino a esempio i fine settimana quando la cucina potrebbe diventare un vero ristorante” prosegue Marinangeli (nelal foto con l'assessora scirè).

Per raggiungere l’obiettivo, oltre a dover formare la prima classe del neonato alberghiero, “abbiamo già 13 iscritti e c’è tempo fino a domani (6 febbraio)”, bisogna intercettare i fondi: “Nella ricostruzione di questa città, ma soprattutto del comprensorio, non dobbiamo lasciarci spaventare da nulla. Sappiamo di essere lontani dalle vie di comunicazione e dal cuore delle attività e proprio per questo dobbiamo renderci il più possibile funzionali e formativi”. La ripresa di Amandola è solo agli inizi e dovrà superare un primo problema: “Perché dovremmo venire a stare in convitto ad Amandola? L’alberghiero serve proprio per tenere i ragazzi del luogo in zona. Difficile pensare che attragga da fuori, visto che ce ne sono alcuni più affermati. Ma se è per creare un campus, vediamo” commentano alcune studentesse che da Amandola, ogni mattina raggiungono Fermo e Sarnano, due delle mete più comuni per gli studenti dei Sibillini. “Ridaremo fiducia alla nostra terra” conclude il sindaco Marinangeli.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.