11242017Ven
Last updateVen, 24 Nov 2017 8am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Amandola

Da Diamanti a Tavola al mondo: i tartufi bianchi dei Sibillini mai così preziosi. Mandozzi: "Giappone e Germania i mercati chiave"

mandozzi tartufi

"Comunque, per far capire la difficoltà del settore, ad Alba il mercato ha chiuso alla 11 del mattino, Amandola resiste e come tartufai abbiamo trovato i tuberi pregiati che tutti cercano”.

di Raffaele Vitali

AMANDOLA – Un giorno ancora e il profumo dei tartufi invaderà Amandola, propagandosi per i Sibillini fino a raggiungere la costa, se qualcuno ne comprerà anche un pezzo. Si apre Diamanti a Tavola, ma non era scontato, perché i tartufi quest’anno sono diventati molto rari. “Il tartufo è un fungo e ha bisogno di acqua e umidità. La prolungata siccità, ma soprattutto le temperature alte, hanno creato problemi alla produzione, perché il terreno è stato scaldato in profondità. La produzione è limitata e con pezzature non eccezionali” spiega Alberto Mandozzi, presidente dell’Associazione tartufai dei Sibillini che conta 200 iscritti, cercatori di funghi inclusi.

“Nonostante ciò, siamo preparati e per la fiera avremo ottimi prodotti. E anche per la ristorazione siamo attrezzati e riceveremo gli ospiti nei banchetti e in cucina”. Quattro chef sono pronti a cucinare il bianco pregiato, che secondo Mandozzi, diversamente dal tartufo nero, va abbinato a piatti semplici, come un brodo, una tagliatellina o un brodo: Deve essere sempre abbinato a qualcosa di semplice, di non troppo condito per non ucciderne il sapore”.

 Una nota dolente c’è e sono i prezzi visto che il bianco è arrivato a 4-5mila euro al chilo: “Sono alti, mai stati così alti. Il problema è anche la scarsità di prodotto, ma a questo si aggiunge una congiuntura sfavorevole che chi batte i prezzi ha voluto dare un segnale contro la nuova legge sul tartufo. Comunque, per far capire la difficoltà del settore, ad Alba il mercato ha chiuso alla 11 del mattino, Amandola resiste e come tartufai abbiamo trovato i tuberi pregiati che tutti cercano”.

Se i tartufi non verranno venduti nei due fine settimana di Diamanti a Tavola, 4-5 e 11-12 novembre, il destino è già segnato: “I nostri mercati di riferimento son Giappone, Germania e Paesi Arabi. Quasi sempre quello che troviamo viene esportato”. Oltre che annusarlo, il tartufo è bello cercarlo e per questo Mandozzi organizza escursioni per turisti e appassionati in cui viene mostrato come si cercano i tartufi: Per questa edizione del Festival abbiamo avuto una prenotazione anche da Dubai”.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.