10232017Lun
Last updateLun, 23 Ott 2017 7am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Amandola

Sibillini, poca acqua e tanto caldo. Stalle infuocate, animali stressati e crollo della produzione di pecorino

pecore4

Questo perché gli allevatori hanno difficoltà anche a garantire l'acqua per dissetare gli animali: il terremoto infatti ha ‘spostato’ le falde idriche, lasciando all'asciutto molte aziende.

AMANDOLA – Calde e traballanti, ma sempre attive. Il problema, tra i tanti, per le stalle marchigiane, e specialmente quelle del sud, ora è il caldo. Fino a domenica è previsto un aumento di temperature che aumenterà lo stress per gli animali e porterà un ulteriore calo di produzione di latte e formaggi.

L’allarme è della Coldiretti marche che analizzando i dati Ucea ha notato un calo della produzione di latte (-30%), che raggiunge il 50% tra gli ovili, con i pastori che sono stati costretti a smettere di mungere due mesi prima del normale. “Un fenomeno - spiega Coldiretti - che si ripercuote anche sulla produzione di formaggio pecorino e che è principalmente legato alla mancanza di fieno fresco, con le temperature record che hanno «bruciato» fino al 50% dei foraggi per l'alimentazione degli animali”.

Questo perché gli allevatori hanno difficoltà anche a garantire l'acqua per dissetare gli animali: il terremoto infatti ha ‘spostato’ le falde idriche, lasciando all'asciutto molte aziende.

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.