11192017Dom
Last updateDom, 19 Nov 2017 7pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Amandola

Amandola. Dopo le befane che hanno divertito i più piccoli, arriveranno i proventi di una cena di beneficienza

amandola2

I proventi della cena organizzata da Forza Italia a Sant'Elpidio a Mare saranno destinati alla città della Provincia danneggiata dal terremoto. Intanto i più piccoli si sono divertiti con le befane.

AMANDOLA – Saranno destinati ad Amandola i proventi della cena di beneficienza che Forza Italia ha organizzato per il prossimo 27 gennaio a Santìelpidio a Mare. L’appuntamento è per le 20 nei locali della parrocchia di Casette d’Ete e per informazioni o prenotazioni ci si può rivolgere ai referenti locali del Partito. 

Nella città colpita dal terremoto, intanto, la scorsa domenica sono atterrate le befane, nella palestra comunale dove tanti bambini le stavano aspettando. L’arrivo della neve ha ritardato solo di due giorni questa tradizionale festa tanto amata da tutti , grandi e piccini, come sempre organizzata dalla Pro Loco in collaborazione con il Comune.

Un pomeriggio di divertimento per i più piccoli in compagnia delle befane e dei loro giochi. “La prima volta che sono stata trascinata a travestirmi da befana era il 2011 – ricorda Maria Giulia Treggiari , logopedista amandolese che si occupa principalmente dei bambini -  quel giorno si è rivelato così piacevole  che non è stato un peso rifarla negli anni successivi,anzi!! Sarà perché lavorando con i piccoli mi viene tutto così spontaneo e naturale”. Per lei e le sue colleghe è una gioia ritrovarsi  ogni anno a preparare e organizzare giochi per poi vedere la felicità  sui volti dei bimbi al loro arrivo: “Tutte noi siamo mosse dallo stesso spirito, quello di divertirci insieme e metterci in gioco e questo rende tutto più piacevole – continua “ogni anno siamo 3 o 4 ognuna col suo spazio: Gloria, la befana senza memoria con cui si può giocare a memory, Bice la befana pittrice con la quale si disegna e poi ci sono Io, Gina , la befana salterina che fa giocare tutti a campana”.

Quest’anno la festa è stata allietata anche dalla presenza di un gruppo di animazione, "li Scapistrit", che si erano esibiti ad Amandola già nel periodo dell’emergenza post terremoto. “Noi dell’amministrazione siamo molto attenti ai bambini - commenta l’assessore Chiara Scirè - per questo  fin dai primi momenti dell’emergenza ci siamo preoccupati di rendere  le feste più divertenti grazie all’aiuto di gruppi di animazione che hanno reso l’atmosfera più serena per i piccoli prima di tutto. Da parte del Sindaco e di tutta l'amministrazione un ringraziamento particolare alla Pro Loco al suo presidente ed a tutto il direttivo che ha realizzato questo  evento e alle befane Maria Giulia, Loredana, Giorgia, Luisa e Arianna” .

Così si conclude ad Amandola il periodo delle feste natalizie, ravvivato da tante iniziative, realizzate con l’unico scopo di rallegrare la popolazione scacciando il fantasma del terremoto e riportando serenità nel cuore di questa comunità.

 

redazione@laprovinciadifermo.com 

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.