12172017Dom
Last updateDom, 17 Dic 2017 8pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Amandola

Amandola riparte dai neonati: 21 volti per un 2017 migliore. Il Comune dona 200 euro a testa

messanantale amandola

Per loro, al termine della messa celebrata nel palazzetto, una piccola cerimonia con una pergamena, e un primo conto in banca con 200euro, da tenere a casa propria, appesa a quella parete che non sarà più crepata, ma forte e rigogliosa, come il loro futuro.

AMANDOLA – Il futuro ha tante facce. Certo, ha quella della ricostruzione, dell’ospedale, delle scuole, delle case, ma soprattutto ha il volto delle persone. E ad Amandola i volti sono 21. Sono i nati nel 2016, quelli che nella messa di Natale l’amministrazione comunale guidata da Adolfo Marinangeli ha voluto far diventare un simbolo. Per loro, al termine della messa celebrata nel palazzetto, una piccola cerimonia con una pergamena, e un primo conto in banca con 200euro, da tenere a casa propria, appesa a quella parete che non sarà più crepata, ma forte e rigogliosa, come il loro futuro.

Poche e semplici parole da parte di Marinangeli indirizzate a ogni neonato: “Nascere è segno di amore. È inno alla vita. È fiducia nel futuro. Ma lo è ancora di più quando accadimenti avversi e rovinosi colpiscono, come purtroppo avvenuto, le nostre vite e la nostra comunità. Forte di questi convincimenti e sentimenti l’Amministrazione comunale partecipa vivamente alla piena letizia della tua famiglia con il dono di 200 euro.  È l’auspicio che tutti i bambini amandolesi nati nel 2016 sappiano diventare grandi, realizzarsi al meglio e adoperarsi con intelligenza e passione per la nostra comunità”. Chiusura d’obbligo con glia auguri e il brindisi. Perché ad Amandola si guarda avanti, senza paura.

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.