01172017Mar
Last updateMar, 17 Gen 2017 7pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Amandola

La Regione Marche ha deciso: nuovo ospedale ad Amandola. Presentato il progetto: 9mila metri quadri e Rsa

nuovoospedaleamandolincontro

Nel mentre il sindaco ha preso una decisione: "Ho revocato l’inagibilità per una parte dell’attuale ospedale e qui torneranno gli ambulatori specialistici con tanto di Tac e risonanza magnetica”.

di Raffaele Vitali

AMANDOLA – Un nuovo ospedale per la montagna. È questo il pacco dono che il presidente Luca Ceriscioli ha lasciato sotto l’albero di Amandola. Un ospedale che cambierà radicalmente la sanità dei Sibillini, rafforzando un presidio ospedaliero devastato dal terremoto. Cinquecento persone dentro il palazzetto dello sport che ieri sera è diventato il simbolo dell’accoglienza post sisma. Tutti in attesa di ascoltare Errani, Curcio e Ceriscioli. E l’attesa non è stata vana, perché il presidente della regione ha mostrato il primo disegno del nuovo ospedale. “Parliamo di 9500 metri quadri di superficie netta con 40 posti di Rsa su un’area di oltre ventimila metri che il Comune mette a disposizione. Insomma – sottolinea un entusiasta Adolfo Marinangeli – riavremo tutti i servizi, nuovi e ancora più efficienti. E nel mentre si investe sul vecchio. Ho revocato l’inagibilità per una parte dell’attuale ospedale e qui torneranno gli ambulatori specialistici con tanto di Tac e risonanza magnetica”.

È stato anche il debutto della nuova presidente della Provincia, Moira Canigola, affiancata anche dal consigliere Stefano Pompozzi: “Ceriscioli non ha dubbi, è più conveniente fare un nuovo ospedale piuttosto che rimettere a posto il vecchio”. Il nuovo ospedale verrà fatto vicino al palazzetto dello Sport, un centinaio di metri. Il progetto è stato consegnato nelle mani del sindaco, nulla di esecutivo ma una linea di indirizzo preciso racchiusa in 3-4 fogli A3 che Marinangeli custodirà con cura dopo aver lottato assieme ai colleghi della montagna per la struttura sanitaria. “Dovete superare i confini dei comuni in questa fase per ripartire” ha concluso Ceriscioli. Al suo fianco, ieri sera, anche gli onorevoli Petrini e Ricciatti, il senatore Verducci, l’assessore Cesetti, il consigliere Giacinti e numerosi sindaci.

“Ricostruire e riattivare l'ospedale è la cosa più importante per un territorio che deve la sua forza alla capacità di essere, nonostante tutto, una comunità. E allora questo 23 dicembre è una serata di quelle che valgono tanto. Sta a tutti noi fare in modo che questo impegno venga mantenuto” commenta su Facebook il senatore Francesco Verducci.

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

L'inno dei bimbi per Mattarella

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.