04202018Ven
Last updateVen, 20 Apr 2018 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

Accordo triennale: tremila atleti pronti a invadere P.S.Elpidio per i campionati italiani di Triathlon

triafirma
triapresenta

Altra novità è il ritorno degli Universitari dopo un anno di pausa. “Stiamo spingendo per la partecipazione dei Cus. Avremo così gare dai 6 ai 25 anni, con il fiore all’occhiello dei campionati italiani paraolimpici”.

 

PORTO SANT’ELPIDIO – I triatleti sono pronti. Ottava edizione dei campionati italiani. “Un evento sportivo che mi accompagna dall’inizio del mio assessorato. Una manifestazione che ho visto nascere e crescere”. Non mancano le novità pensate con Marco Comotto e Marco Saliola. Sport e turismo, il binomio su cui da anni l’amministrazione Franchellucci lavora. “Oltre alla bellezza degli atleti, ci sono i numeri che portano al tutto esaurito delle strutture ricettive e al lavoro per ristoratori e bar, oltre che dei negozi”. Turismo e marketing, come il tema del convengo di questo fine settimana a villa Baruchello.

Quattro giorni intensi che si aprono con la sfilata dei campioni studenteschi il 31 maggio. Il primo giugno i campionati di Duathlon e il Paratriathlon, poi la maratonina in notturna organizzata con la Croce Verde, il 2 giugno il triathlon Sprint Silver Universitario e lo spettacolo Sport Elegance, “che dà una connotazione di leggerezza e grazia a uno sport estremo grazie al lavoro di Annnalisa Marcucci, Roberta Sabatini, La compagnia del Fiore e la Polimnia di Roma” spiega la poliedrica Maja Matic. Grande chiusura il 3 con il Trofeo Italia Giovanissimi. “Sarebbe bello che qualche azienda ci stesse vicino, perché questa è una manifestazione che dà lustro a tutto il territorio” sottolinea Milena Sebastiani.

Tanti sono gli atleti in gara, tremila, e gli accompagnatori, 15mila le persone coinvolte, che sono stati riempiti anche posti letto a Fermo e Porto San Giorgio. “Grande novità è il campionato italiano paraolimpico. È un momento di integrazione e vetrina per una gara particolare, che inseriamo tra le due gare dei campionati studenteschi. Avremo quindi almeno 800 giovani atleti che potranno ammirare i campioni con disabilità e trarre insegnamento sull’importanza del fare sport” aggiunge Marco Comotto.

Altra novità è il ritorno degli Universitari dopo un anno di pausa. “Stiamo spingendo per la partecipazione dei Cus. Avremo così gare dai 6 ai 25 anni, con il fiore all’occhiello dei campionati italiani paraolimpici”. A riprova della perfetta organizzazione elpidiense, c’è la decisione della Federazione Fitri di concedere per i prossimi tre anni l’organizzazione dei Campionati italiani studenteschi a Porto Sant’Elpidio. “Una scommessa nel 2011, una certezza oggi con la Federazione di Triathlon che cresce, 26mila tesserati, del 10-12% all’anno. Vogliamo creare progettualità, considerando che abbiamo 600 manifestazioni annue, dai giovanili ai circuiti internazionali” precisa il presidente Luigi Bianchi.

Insegnare ai giovani etica e rispetto degli avversari, mentre si fa sport, è l’obiettivo degli organizzatori. “Vogliamo aiutare i cittadini del futuro a crescere nel futuro con sani principi. Con la speranza poi di trovare il campione essendo uno sport olimpico”. A sancire il legame profondo tra la Minerva Roma, la Federazione e il Comune di proto Sant’Elpidio è la firma dell’accordo pluriennale: “Lasciamo una eredità alla prossima amministrazione, qualunque sia. Questa esperienza ha portato tanto alla nostra città e a tutta la provincia. Anche a livello di capacità organizzativa di grandi eventi abbiamo superato ogni prova, dal Triathlon al Giro d’Italia. A questa disciplina siamo legati per la sua spettacolarità che ora aggiunge gli atleti paraolimpici, un messaggio di sport accogliente per tutti, come la nostra città” conclude il sindaco Franchellucci firmando l’accordo pluriennale con la Fitri.

Raffaele Vitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.