08162018Gio
Last updateGio, 16 Ago 2018 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Fermo cerca il campione italiano di nuoto. E per gli atleti Fisdir una medaglia speciale donata da 'Una parte del mondo'

sincr2 800x600

Non sarà un campionato come gli altri, perché ogni nuotatore si riporterà un ricordo unico a casa. Merito dell’associazione genitori ‘Una parte del mondo’ guidata da Maria Rita Felici.

FERMO – Fermo capitale del nuoto Fisdir. I campionati italiani approdano nella piscina gestita da Gianluca Valeri e dalla sua Virtus Buonconvento. È teso Valeri, quella che ha di fronte da oggi a domenica è una prova importante perché ci sono 307 atleti che si sfidano. Sono i portacolori di 54 società, sono i nuotatori che sugli spalti avranno il tifo di mille persone, tra genitori e tecnici. Per Fermo un riconoscimento, visto che la decisione di assegnare l’ottavo campionato italiano l’ha presa la Federazione Italiana Sport Paraolimpici.

“Saranno giornate intense dedicate al nuoto con alternanza fra gare individuali e staffette con un programma fitto di competizioni e premiazioni. Un boom di iscritti che non ci aspettavamo” sottolinea Gianluca Valeri, Presidente della Virtus Buonconvento insieme a Marco Cicconi, referente della società per Fermo. “Giorni di sport e competizione in cui speriamo che la nostra città sappia accogliervi al meglio” aggiunge l’assessore allo Sport, Alberto Scarfini.

Non sarà un campionato come gli altri, perché ogni nuotatore si riporterà un ricordo unico a casa. Merito dell’associazione genitori ‘Una parte del mondo’ guidata da Maria Rita Felici. Sono loro, insieme a Valeri, che hanno voluto dare vita quattro anni fa alla squadra di nuoto, simbolo di integrazione e sport, che dalle vasche di Fermo ha raggiunto quelle di mezza Italia. “Abbiamo realizzato una medaglia di partecipazione partendo da un bozzetto del liceo artistico. Un disegno particolare, perché - spiega la Felici ai tecnici riuniti per il breafing pre gare – il nuotatore è circondato da onde, più mosse del solito. Sono il simbolo delle difficoltà che viviamo anche noi famiglie. Ma poi, il braccio vigoroso del nuotatore va avanti, non si ferma, supera le difficoltà con l’entusiasmo”. Ma non solo, perché se questa sarà al colo di tuti i nuotatori insieme alle medaglie d’oro dei vincitori, l’associazione fermana ha pensato anche ai genitori: “Nella borsa gara troverete una pergamena con una poesia scritta da Gianni Della Casa, dirigente del comune di Fermo molto visino al mondo sociale”.

Dalle parole alle bracciate, “in una piscina non grande ma funzionale” ricorda Valeri dando le indicazioni per affrontare al meglio la competizione. “Viviamo al meglio un altro grande evento che si somma alla Mille Miglia ed alla tappa delle Tirreno Adriatico dello scorso anno. Questo campionato non rappresenta solo lo sport ma è anche un momento in cui la città di Fermo si promuove anche turisticamente” la conclusione dell’assessore Mauro Torresi.

Raffaele Vitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.