07192018Gio
Last updateGio, 19 Lug 2018 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Tappa dei muri tra Amandola e Sarnano: la Tirreno-Adriatico celebra Scarponi

tirrneoadriticoarrivoprima

La Tirreno-Adriatico è da sempre una delle corse più affascinanti del panorama internazionale. Basta scorrere l'elenco dei partenti e l'albo d'oro di 52 edizioni per rendersene conto.

FERMO – L’aquila non potrà volare sotto il traguardo, ma vigilerà dall’alto, sapendo che centinaia di ciclisti a Filottrano non potranno che pensarlo. La Tirreno Adriatico ricorda Michele Scarponi non solo con le parole, ma potando un arrivo di tappa, la quinta, nella sua città, Filottrano. E ricorda anche i comuni colpiti dal sisma, con la tappa del 10 marzo che passerà per mandola e arriverà a Sarnano.

Un percorso impegnativo per la 53esima edizione della corsa dei due mari organizzata da Rcs Sport dal 7 al 13 marzo. Una corsa che si è affidata alla madonna di Loreto per la presentazione. Un percorso classico con la Cronosquadre di apertura sul lungomare della Versilia a Lido di Camaiore (21,5 km); due tappe per velocisti (seconda, Camaiore-Follonica, e sesta, Numana-Fano); due frazioni adatte ai finisseur (terza, Follonica-Trevi e quinta, Castelraimondo-Filottrano, la "Tappa dei Muri"); un arrivo in salita, sabato 10 marzo (quarta tappa), che porterà il gruppo da Foligno a Sarnano (Sassotetto) con oltre 14 km di ascesa finale. Si chiude con la classica cronometro individuale di San Benedetto del Tronto di 10 km. “Abbiamo scelto le Marche per la presentazione – ha spiegato Mauro Vegni, direttore degli Eventi Ciclismo di RCS Sport – perché avremo tre arrivi e due partenze oltre alla cronometro finale di San Benedetto del Tronto. ma soprattutto perché volevamo ricordare Michele Scarponi”.

La Tirreno-Adriatico è da sempre una delle corse più affascinanti del panorama internazionale. Basta scorrere l'elenco dei partenti e l'albo d'oro di 52 edizioni per rendersene conto. “Tutti i grandi campioni sono presenti. 184 paesi collegati nei cinque continenti, oltre 250 media italiani e internazionali presenti all'evento, sono il segnale che questa corsa ha un seguito che poche gare al Mondo possono avere". 

“Il percorso ricalca quello proposto negli ultimi anni con le due cronometro iniziale e finale, due tappe per velocisti due per finisseur e un arrivo in salita, quest'anno sul Sassotetto - le parole di Stefano Allocchio, direttore di Corsa di RCS Sport - La formula che abbiamo proposto e' risultata vincente e dà la possibilità a tutti gli atleti di esprimere al meglio le proprie caratteristiche e di incoronare alla fine delle sette tappe un atleta completo e di altissimo livello". Campione in carica è il colombiano Nairo Quintana che un anno fa diede spettacolo anche nella durissima tappa di Fermo, vinta da Sagan.

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.