11242017Ven
Last updateVen, 24 Nov 2017 8am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Tennis. Quinzi va ko con Shapovalov, ma il circuito mondiale ha ritrovato un protagonista

nextgenatp

Può davvero ripartire da qui la carriera del 21enne, che ha voglia di palcoscenici importanti, quelli che Rublev, Chung e Shapovalov calcano già da un paio d’anni.

FERMO – Niente da fare. Un bel sogno, ma è già finito. Gianluigi Quinzi non supera il girone di qualificazione alle Next Gen Finals organizzate dall’Atp a Milano, ma esce a testa alta. Anzi altissima. Perché dopo l’ottima prova contro Rublev, numero uno del torneo e 37 del mondo, Quinzi ha fatto sudare quello che è considerato il miglior talento dopo Zverev, il 18enne Shapovalov. Due mancini molto diversi tra loro. Rovescio bimane il sangiorgese d’adozione, a una mano per il giocatore che ha disputato la finale di Montreal dopo aver battuto Rafael Nadal.

I primi due set sono una doccia fredda per l’italiano, che sapeva di dover vincere per sperare di passare il turno. Ma il risultato è netto: 4-1, 4-1. Nel terzo set, quando tutto faceva pensare a una chiusura rapida, Quinzi ha ritrovato colpi, ha fatto correre Shapovalov e l’ha portato al tie-break dove ha dimenticato di essere il numero 300 al mondo contro il 50 in grande ascesa. L’ha vinto Quinzi, grazie a degli ottimi passanti. A quel punto il pubblico di Milano ha cominciato a crederci e ha ricaricato le pile dell’ex campione di Wimbledon Junior. Nuovo tie-break, ma questa volta Shapovalov nel momento chiave non ha tremato e dopo aver perso un match point ha chiuso, lasciando a Quinzi gli applausi e la consapevolezza di potersela giocare con i migliori Under 21, quelli che con i grandi giocavano alla pari, spesso battendoli.

Può davvero ripartire da qui la carriera del 21enne, che ha voglia di palcoscenici importanti, quelli che Rublev, Chung e Shapovalov calcano già da un paio d’anni.

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.