07272017Gio
Last updateGio, 27 Lug 2017 6am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Ciclismo, il Gran Premio di Capodarco passa dalla costa al muro Casartelli

Capodarco 1

La gara è stata presentata sulla terrazza della comunità guidata da don Vinicio Albanesi. 180 chilometri pianificati da Gaetano Gazzoli e Adriano Spinozzi, con i primi 50 che si correranno tra Lido di Fermo e P.S.  Giorgio.

FERMO – Prima la Cavalcata, poi la pedalata. Il 15 e 16 agosto a Fermo va in scena lo spettacolo. Nel giorno di Ferragosto cavalli e cavalieri si sfidano sulle curve che portano in piazza, lunedì è il giorno dei ciclisti pronti a sfidarsi nel 46° Gran Premio Capodarco Internazionale, gara ciclistica per dilettanti Under 23. La festa popolare in nome del ciclismo è partita ricordando due figure particolari come Fabio Casartelli e Michele Scarponi senza dimenticare Serenella Gazzoli, Luciano Gazzoli, Cristina Screpante, Michele Jacevicz, Michele Gismondi, Paolo Piazzini, Franco Ballerini.

La gara è stata presentata sulla terrazza della comunità guidata da don Vinicio Albanesi. 180 chilometri pianificati da Gaetano Gazzoli e Adriano Spinoziz, con i primi 50 che si correranno tra Lido di Fermo e P.S.  Giorgio dove sono posti i traguardi volanti. La gara poi transiterà più volte davanti al monumento dedicato a Fabio Casartelli e infine l’ascesa duplice del muro pronto a fare la differenza. Spinozzi ha presentato gli eventi per gli amatori, il 29 luglio e la mattina del 16 agosto quando questi ultimi saranno impegnati nel circuito del Grappolo D’Oro. Sono state anche presentate le maglie del 46° Gran Premio Capodarco quelle relative al podio (Rosa,Gialla e Arancione), Azzurra, Bianca e Ciclamino per il GPM, Primo Straniero e traguardi volanti.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Il ritorno in vita della caretta caretta

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.