09222017Ven
Last updateGio, 21 Set 2017 7pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Ciclismo. Giro d'Italia Under 23, le Marche schierano una squadra che parla fermano

CICLISMO

Una gara considerata l’anticamera del professionismo che torna dopo 5 anni di assenza. Tre le Reigoni coinvolte, unite dal dolore del terremoto: Emilia Romagna, Marche e Abruzzo.

FERMO – Chi vincerà il Giro d’Italia Under 23? Tre tappe nelle Marche e sei i corridori regionali che proveranno a vincere la gara sponsorizzata Enel. Si parte il 9 giugno a Imola per la 40° edizione della corsa di ciclismo in sette tappe tra cui Gabicce, Senigallia e Osimo. Un Giro dedicato a Michele Scarponi.

Una gara considerata l’anticamera del professionismo che torna dopo 5 anni di assenza. Tre le Reigoni coinvolte, unite dal dolore del terremoto: Emilia Romagna, Marche e Abruzzo. Una manifestazione che rientra tra le grandi manifestazioni sportive sostenute dalla Regione per la loro importanza strategica dall’elevato contenuto tecnico e promozionale, di forte impatto mediatico, che rafforza la capacità attrattiva del territorio: “Bella iniziativa- ha detto il presidente Ceriscioli – nello spirito di collaborazione tra tre regioni che hanno sposato la rinascita del Giro d’Italia under 23. E’ un momento di promozione del territorio, vicina ai giovani nel passaggio verso il professionismo per uno sport che è nell’animo dei marchigiani e che ci racconta anche sotto il profilo turistico. La dedica non poteva che essere a Scarponi, campione che non abbiamo più ma che possiamo ritrovare negli occhi e nella volontà dei giovani che correranno con la maglia delle Marche”.

In gara ci saranno 16 Squadre italiane di Club/Continental, 10 squadre straniere, 1 Rappresentativa Regionale delle Marche, 1 Rappresentativa Interregionale. Lo sport che diventa quindi promozione: “Ricostruiamo la regione rendendola forte nelle sue caratteristiche attraverso i concerti, con lo sport, con manifestazione nazionali ed internazionali, richiamando la presenza nelle Marche come regione da vivere, da godere nella sua bellezza, con momenti di spettacolo sportivo  e attraverso questo sostenere l’economia”. 

La 40esima edizione del Giro d'Italia Under 23, organizzata dalla Società  Nuova Ciclistica Placci 2013 APD di Mordano, è sostenuta dalla Federazione Ciclistica Italiana. L'obiettivo è aumentare il livello di confronto tra i migliori corridori italiani con gli stranieri in questa categoria. L'ultima edizione vide la vittoria dello statunitense Dombrowski, precedendo uno che, non a caso, si sta rivelando tra i principali giovani talenti italiani per le corse a tappe: Fabio Aru, già vincitore di una Vuelta tra i pro nel 2015.

Per le marche gareggeranno i corridori delle quattro società marchigiane che svolgono attività  in questa categoria: le due Continental, Sangemini  MG K Vis Olmo Vega di Montappone e Area Zero Srld D'Amico Bottecchia Utensili Nord di Ancona, e le due che svolgono attività nella categoria Under 23 /Elite, la  ASD Unione Ciclistica Porto Sant'Elpidio di Porto Sant'Elpidio e la ASD Calzaturieri Montegranaro di Montegranaro.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.