09222017Ven
Last updateVen, 22 Set 2017 7am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Atleti ancor prima che arbitri: da tutta Italia per vincere la Referee Run a P.S.Giorgio

corsaarbitri

Partenza alle 18, con almeno 600 iscritti tra arbitri e podisti delle associazioni del territorio. “Le iscrizioni sono aperte fino a mezz’ora prima dell’inizio della gara”. Si parte da piazza Silenzi con un percorso tra lungomare e vie interne fino al porto.

 

PORTO SAN GIORGIO – Corrono gli arbitri di tutta Italia sul lungomare di Porto San Giorgio. Mentre l’Italia festeggia la festa della Repubblica, la cittadina sangiorgese si apre alla maratonina da dieci chilometri, che è una delle quattro tappe nazionali dell’Aia che si sono tenute, fino a oggi, a Pestum, Roma e Vigevano. “Può partecipare chi vuole, anche alla camminata di quattro chilometri non competitiva. È la conferma di quanto lo sport per noi sia importante, soprattutto se abbinata alla promozione turistica” spiega l’assessore Valerio Vesprini. Sono previsti 250 arbitri partecipanti da tutta Italia e poi in contemporanea ci sono le finali nazionali di Under 15 di basket: “Lo sport ha invaso Porto San Giorgio”.

Organizzatore è l’Unione sportiva Acli, guidata in regione da Pasquale Prudenzano, e a livello locale da Goffredo Buccioni: “Siamo una associazione sportiva fatta di persone. E in questa città ci sentiamo a casa.  Teniamo molto alla camminata di quattro chilometri, perché è il simbolo della condivisione, del coinvolgimento delle persone, non solo degli atleti”.

“Siamo al terzo anno di Referee Run, organizzata con la rivista L’Arbitro, ma in realtà gli arbitri gareggiano da 13 anni. Da Porto San Giorgio uscirà il campione nazionale degli arbitri” commenta la presidente Aia Fermo Michela Pietracci che guida 119 iscritti.

Partenza alle 18, con almeno 600 iscritti tra arbitri e podisti delle associazioni del territorio. “Le iscrizioni sono aperte fino a mezz’ora prima dell’inizio della gara”. Si parte da piazza Silenzi con un percorso tra lungomare e vie interne fino al porto. L’iscrizione è di 7 euro per i non arbitri e di 4 per la camminata: due confezioni di pasta De Carlonis e una bottiglia di vino Terra Fageto per tutti dentro la sacchetta.

“Quando la nostra città viene scelta è segno di una buona politica. Questa è la manifestazione di aggregazione che apre la nostra estate” conclude il sindaco Nicola Loira. L’Aia manderà alcuni dei suoi migliori talenti, Marini e Rapuano, debuttanti in serie A, e il maceratese Gianluca Sacchi “E dopo la corsa, tutti insieme al Cobhà” dall’ex arbitro Bagalini.

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.