09222017Ven
Last updateVen, 22 Set 2017 7am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Tirreno-Adriatico, blitz di Pozzovivo per studiare la tappa di Fermo. Capodaglio: "La salita di Reputolo sarà decisiva"

tirrneoadriticoarrivoprima

Intervista all'organizzatore della tappa più dura: "Sono tutti convinti che potrebeb stravolgere quanto accadrà sul Terminillo". E lo show inizia di sabato. 

di Raffaele Vitali

FERMO - Fermo si prepara ad accogliere i campioni del ciclismo. Domenica il grande arrivo di una delle tappe più affascinanti della storia della corsa dei due mari, la Tirreno Adriatico. Organizzatore, sul campo, è Luca Capodaglio, un passato da campione delle due ruote e oggi imprenditore che ha conquistato subito la Rcs.

Luca Capodaglio, il Fermano è pronto per la super tappa?

“I preparativi non vanno bene, ma benissimo. I miei collaboratori, Franco Lucci, Giovanni Cruciani e Chiare De Stefano sono impeccabili. Tutto va oltre ogni mia aspettativa”.

Si pensa a domenica, ma c’è un sabato pieno di ciclismo. Cosa aspettarsi?

“Nel cuore di Fermo vanno, appuntamento alle 15 in piazza del Popolo, in scena gli appassionati della mountain bike che potranno visitare il centro storico di Fermo. Un giro tra vicoli e borghi attorno a Fermo. Oltre a questo, sabato mattina, si parte alle 8.45 dal parcheggio del Coni, la cicloturistica che percorrerà i 60 chilometri finali della tappa”.

E domenica, cosa si aspetta?

“Grande spettacolo. Abbiamo fatto l’ultima riunione con il comandante dei vigili urbani e non dovremmo avere intoppi. Aspettiamo solo i campioni”.

Come stanno le strade?

“L’Asite sta collaborando e ogni strada rotta è stata rimessa a posto. Gli ispettori dell’Unione ciclistica hanno visionato tutto e abbiamo fatto togliere anche due impalcature su via del corso. Questo anche perché il sindaco Calcinaro ha saputo trasmettere il suo amore per il turismo a tutto il comune”.

Qualcuno dei big è venuto a studiare il percorso?

“Domenico Pozzovivo, scalatore lucano che corre la squadra francese AG2R, domenica è venuto a fare un sopralluogo. Mi ha detto: ‘Sarà un finale durissimo dove chi ha perso terreno sul Terminillo potrebbe stravolgere il finale’. Ha confermato anche lui che i 50km finali sono molto intensi”.

Quali i punti chiave?

“I campioni percorreranno due volte la costa del ferro e Reputolo, poi lo strappo di Capodarco, due volte via del Corso fino al duomo e una volta la salita di Madonnetta d’Ete. Un finale stravolgente che farà esplodere la corsa”.

E chi vincerà la Tirreno Adriatico?

“Favoriti sono Nibali, Aru, lo stesso Pozzovivo e Mulen: sono diversi. Ma chi vince a Fermo vince la gara”.

La salita chiave?

“Secondo me sarà il primo passaggio sul Reputolo, perché da lì i ciclisti arriveranno alla scuola Montani e poi affronteranno il corso di Fermo per poi passare alla rotonda del Ciip e lanciarsi sulla salita di Madonnetta ‘Ete che apre il giro finale fatto di quattro muri. Quello strappo della Contrada Reputolo segnerà le gambe”. (nella foto l'arrivo della prima tappa a cronometro)

@raffaelevitali 

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.