02242019Dom
Last updateSab, 23 Feb 2019 7pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Caduta fatale, Valentino Rossi dice addio al mondiale: il re è Marquez

valentinorossi piega

Valentino Rossi è caduto, si è rialzato e ci ha provato tornando in pista, ma alla fine si è ritirato.

Sognava la rimonta, sognava di vincere tre gran premi in fila. Ma Valentino Rossi si è ritrovato per terra, nella polvere e non gli è restato che guardare, dal basso, esultare sul podio Marc Marquez. Vincendo lo spagnolo è diventato il campione del mondo 2017 di MotoGp. Delusi i tofsi, delusi tutti quelli che nelle Marche si sono svegliati all'alba per tifare il 'Dottore'.

Lo spagnolo della Honda ha vinto il Gp del Giappone, quart'ultima prova del mondiale 2016 disputato sul circuito di Motegi approfittando della catastrofe Yamaha con Valentino Rossi caduto al settimo giro e Jorge Lorenzo caduto a cinque giri dal termine. Marquez ha così conquistato i punti necessari per conquistare il titolo per la quinta volta in carriera.

Una vittoria meritata, a prescindere dalle cadute, visto che era scappato via dopo aver vinto i duelli prima con Rossi e poi con Lorenzo. Ma proprio la caduta delle due Yamaha regala la vittoria del mondiale, insperata, al primo match ball. «Rossi ha spinto un po’ troppo, mi ha detto che cercava di raggiungere Marquez. È andata così ed è un vero peccato. Ero sicuro che oggi avremmo avuto due piloti sul podio e pensavamo anche di vincere la corsa. Invece è finita, la gara e anche il campionato». Lo ha detto il team manager della Yamaha, Lin Jarvis, commentando ai microfoni di Sky Sport la debacle.

Valentino Rossi è caduto, si è rialzato e ci ha provato tornando in pista, ma alla fine si è ritirato. “È stata una stagione strana, abbiano fatto anche noi degli errori e abbiamo avuto difficoltà con le gomme mentre i concorrenti hanno migliorato. L'anno scorso le gomme davano più informazioni, quest'anno c'è minor margine di errore. Rossi è caduto in tre gare, non è normale per lui” conclude il team manager complimentandosi con Marquez e la Honda.

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Ponte di Rubbianello: cinque anni di nulla dopo il crollo

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.