08182018Sab
Last updateSab, 18 Ago 2018 7am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Fermana, sognare non costa. Destro: "Mancano tre partite, proviamo a fare nove punti"

fermanacerchio

Ma prima c'è il Padova. “Il loro sistema di gioco cambia spesso. Mi aspetto ogni soluzione, perché so che lavorano con più sistemi. Ci dobbiamo aspettare di tutto”.

FERMO – La Fermana scende al mare, ospite della polisportiva Malloni che le ha messo a disposizione il campo intitolato a Luca Pelloni per allenarsi. Settimana importante, perché domenica al Recchioni arriva il Padova, la capolista che espugnando il campo canarino salirebbe in B. Ma la Fermana di Destro ha altre intenzioni: primo fare punti, utili alla salvezza, poi provare a vincere per non smettere di sognare un posto tra le migliori. Per riuscirci i gialloblù sanno di non poter contare su Ferrante e Misin, oltre al lungodegente D’Angelo, ma recuperano il centrale Comotto.

Mister Flavio Destro, è più facile allenare quando si ha un capitano come Comotto?

“È facile allenare quando hai un gruppo che ti ascolta e segue quello si cerca di fare e ha un comportamento professionale. Comotto è un esempio, ma poi è il gruppo che risponde in maniera positiva alle sollecitazioni. Bravi ragazzi con il cuore e con un grande attaccamento per questa maglia”.

Resa dei conti, tre partite, obiettivo è 46 punti?

“Questo lo dice la matematica. Può succedere di tutto, noi giochiamo per prenderceli tutti”.

In mezzo però c’è il Padova.

“A noi il loro obiettivo non interessa. Voglio una gara ordinata con temperamento e organizzazione. Vogliamo fare il massimo. Noi guardiamo sempre in casa nostra”.

Due squadre con obiettivi diversi, stimolo in più?

“Sarà la gara più seguita di questa settimana. Motivo in più per fare bene e lavorare ogni giorno al massimo. Tutti vorrebbero giocare domenica e questo è uno degli aspetti più positivi”.

Ma come scendo in campo il Padova?

“Il loro sistema di gioco cambia spesso. Mi aspetto ogni soluzione, perché so che lavorano con più sistemi. Ci dobbiamo aspettare di tutto”.

E quindi, la Fermana come giocherà?

“Aspetto le sensazioni della settimana. Noi dobbiamo avere voglia, determinazione e compattezza, quella fatta vedere contro il Gubbio in dieci. Per il resto, mai avuto il martedì l’idea definitiva dell’undici da schierare”.

Padova in leggero calo?

“Quando si è primi, lo abbiamo sperimentato un anno fa, un po’ di nervosismo può capitare. Non credo siano in calo, ma smaniosi di arrivare al loro traguardo. I numeri dicono che sono la più continua, anche se è chiaro che dalla prima della classifica tutti si attendono delle vittorie”.

E lei si attende il pubblico delle grandi giornate?

“Questa è una gara bella per la città di Fermo. Una partita da vedere, spero che ci sia una cornice di pubblico calda. Anche perché da Padova ne verranno tanti”.

Chi arriverà seconda in questo girone?

“Un campionato equilibrato, Reggiana e Sambenedettese se la giocheranno sugli episodi”.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.