Fermana, vietato sbagliare. Conti: "E' ora di usare la sciabola"

conferma Destro

Una Fermana scottata dalle due sconfitte in pochi giorni, che ha bisogno di fare punti.

FERMO - “C’è la consapevolezza di dover far meglio, di lottare di più e cercare di fare punti”. Scende in campo alle 1630 con questo spirto la Fermana guidata dal tecnico Flavio Destro, che senza nominarlo risponde alle critiche del presidente Simoni promettendo ancora maggior impegno. Una Fermana scottata dalle due sconfitte in pochi giorni, che ha bisogno di fare punti. Anche se di fronte, domani pomeriggio, avrà l’avversario meno adatto: il Ferapisalò che punta senza nascondersi ai primi posti.

Parla di “momento delicato” il direttore generale Fabio massimo Conti. Che mette però anche uno scudo davanti alla squadra: “Delle sconfitte non devono scalfire il bel cammino compiuto dalla Fermana in questa stagione dopo 11 anni di assenza dal professionismo”. Quella del dg diventa una chiamata alle armi al pubblico: “Unità, coesione e compattezza fra tutte le componenti”. La stessa speranza di Destro: “Speriamo sia una bella giornata a livello meteorologico e anche di pubblico allo stadio”.

In campo sarà dura, perché i lombardi sono forti: “Scenderemo in campo con umiltà, ma anche con la consapevolezza che è opportuno utilizzare anche la sciabola oltre al fioretto”.