06182018Lun
Last updateLun, 18 Giu 2018 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

Iscriviti al nostro canale Youtube

Emozioni congelate al Recchioni: la Triestina non riesce a superare il bunker della Fermana

cremona solo

Un buon punto che muove la classifica, ma servirà un’atra fermana per non uscire il 5 marzo dal Menti di Vicenza con la testa bassa.

FERMO – Il fortino ha retto. Davanti a 800 spettatori, gli orari decisi dalla Lega stanno facendo scappare anche i tifosi più appassionati, Flavio Destro, allenatore della Fermana, aveva come primo obiettivo quello di non prendere gol e poi, in caso di possibilità, di volare sulle fasce con Petrucci e Ds Silva sperando di trovare il guizzo giusto per mandare in gol Cremona. L’attaccante che corre come un maratoneta, deve però capitolare al 30’ per infortunio. Mentre tutti si aspettano Sansovini, il tecnico schiera Cognigni. La punta made in Fermo ci prova, si sbatte, ma alla fine non riesce a produrre pericoli per la porta della Triestina, che a sua volta, nonostante abbia il miglior attacco del girone, non crea problemi a Valentini. Finisce 0-0 con Lupoli che entra a 15’ dalla fine, ma con il solo scopo di correre e coprire gli spazi. Un buon punto che muove la classifica, ma servirà un’atra fermana per non uscire il 5 marzo dal Menti di Vicenza con la testa bassa.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.