04232018Lun
Last updateLun, 23 Apr 2018 6pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

Conti e Comotto senza paura: "A San Benedetto per dire la nostra". Destro: "La Samb è cambiata molto"

contidg

Il capitano: “Se penso che ad agosto tutti ci davano per spacciati e già retrocessi, direi che i pareggi siano molto buoni. E venerdì andremo a San Benedetto per vincere"

FERMO – Fermana, meno due al big match che vale un altro pezzo di stagione. Dopo la straordinaria prova in due tempi del mach di andata, i canarini affrontano al Riviera delle Palme la Sambenedettese. Mission impossible? Non per i gialloblù che contro le grandi sanno dare il loro meglio. Peccato che in campo non ci sarà Marco Comotto. “Tutti sognano di giocare il derby, figuriamoci il capitano. Purtroppo è andata così, sono squalificato, ma sarò sugli spalti del Riviera per incitare i miei compagni”.

La Fermana ci arriva dopo il settimo 0-0 stagionale e con la consapevolezza che comunque venerdì si chiuderà un meraviglioso 2017 per la Fermana: “Un anno contraddistinto dal ritorno dei gialloblù nel professionismo. Parlando della stagione attuale, invece, abbiamo fatto un ottimo girone di andata e concluderlo al decimo posto della graduatoria non è che il frutto di un lungo lavoro iniziato due anni fa, con mister Flavio Destro alla guida della corazzata” sottolinea il direttore generale Fabio Massimo Conti.

“Se penso che ad agosto tutti ci davano per spacciati e già retrocessi, direi che i pareggi siano molto buoni. E venerdì andremo a San Benedetto per vincere, come abbiamo sempre fatto in tutte le partite” prosegue il capitano che sa già che i tifosi sono pronti a urlare con lui dalla curva. Al momento due pullman sono stati riempiti e duecento i biglietti già staccati.

“Se il derby a inizio stagione era una battaglia, ora – riprende Conti - per come siamo messi sarà una guerra. Sarà ancora più tosta, ma andremo al Riviera per dire la nostra”. Ne è convinto anche il tecnico Flavio Destro: “Rispetto alla formazione di Moriero, votata all'attacco, ora i rivieraschi hanno variato sistema di gioco. Con Capuano la squadra tende a non concedere spazi, badando molto alla fase difensiva e a ripartire. Viene da una striscia positiva di risultati - 6 consecutivi - e sarà una gara tosta”.

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.