11222017Mer
Last updateMar, 21 Nov 2017 8pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Destro, mister umiltà e lavoro, non si nasconde: "Gioco sempre per vincere"

destrocieloblu

E poi ci sono i tifosi. “Da quando sono arrivato il mio obiettivo era di non deludere i tifosi dal punto di vista di impegno, determinazione e cuore. Oltre che di cercare il risultato".

di Raffaele Vitali

FERMO – Camicia e maglioncino, Flavio Destro è pronto per un nuovo tour de force: te partite in dieci giorni. Ma prima c’è il post Reggio Emilia.

Mister, è tornato con qualche certezza in più?

“La consapevolezza di avere le carte in regola, se manteniamo l’umiltà e la disponibilità ad aiutarci, ce la giochiamo con tutte le squadre. Abbiamo incontrato squadre importanti e fatto punti”.

Autostima che cresce o le altre squadre sono meno forti di quel che pensiamo?

“Guardate le rose di alcune squadre, ci sono giocatori che hanno fatto la A e la B. E questo conta. Noi abbiamo giocatori matricole, come lo è la Fermana. Per questo non possiamo cambiare modo di giocare. Deve sempre prevalere l’umiltà e la grande stima degli avversari. Per fare risultato dobbiamo dare il 110%”.

Non significa poi solo non far giocare l’altro.

“Abbiamo avuto tre quattro situazioni molto importanti a Reggio Emilia. Se andassimo a vedere gli ultimi cinque minuti, potevamo fare gol. Penso a Da Silva e a Clemente. Ma poi Doninelli, il gol annullato, non abbiamo rinunciato ad attaccare. Senza però andare oltre perché siamo una squadra operaia e umile che deve dare il 110%”.

Squadre che corre sempre più degli altri, come fa?

“Noi dobbiamo essere più affamati degli altri. Dobbiamo continuare a correre. Ci si allena ogni giorno in maniera forte e mirata. Nessuno si risparmia, si esce stremati dal campo”.

E poi ci sono i tifosi.

“Da quando sono arrivato il mio obiettivo era di non deludere i tifosi dal punto di vista di impegno, determinazione e cuore. Oltre che di cercare il risultato. Questa caratteristica finché ci sono io non mancherà mai. Siamo orgogliosi dei nostri tifosi, erano tanti anche a Reggio Emilia. Noi abbiamo l’obbligo di finire le partite avendo dato quello che abbiamo”.

Un punto in più e la zona calda si allontana. Soddisfatto?

“Non guardo la classifica. Cambia sempre. Noi dobbiamo guardare la nostra condizione. Un punto a Reggio Emilia lo avremmo firmato alla vigilia. E siamo usciti che con un po’ più di precisione avremmo anche ottenuto di più”.

In dieci match 8 gol subiti, il Santarcangelo 27, il Ravenna 16, il Sudtirol 13. Una bgrande difesa che la fa stare sereno?

“Noi siamo molto bravi in difesa, dove danno qualcosa tutti i giocatori. L’attenzione nei movimenti della linea deve essere massima. Basta un passo e prendiamo gol. Se ci riusciamo è perché ognuno dà il suo contributo”.

Si gioca bene, ma non si segna.

“Se li facciamo ce li annullano…” sorride Destro che poi ritorna serio: “Guardo i numeri, vedo questo dato. Ma non è un assillo. Dobbiamo continuare a essere sereni e lavorare sulle conclusioni e sui traversoni. Magari anche sugli smarcamenti”.

Tanti calci d’angolo, poche occasioni.

“Ci lavoro molto, dobbiamo batterli meglio, ma anche a essere più cattivi nell’attaccare gli spazi. L’anno scorso ne abbiamo fatti di gol, confido anche in quest’anno”.

Manca il piede ‘delicato’ come quello di Ispas per l’ultimo passaggio?

“Manca anche D’Angelo, uno che ad esempio gli angoli li batteva bene. Ma stiamo lavorando e troveremo anche questa soluzione”.

Firmerebbe per uno 0-0 con il Pordenone?

“Gioco sempre per vincere, in qualsiasi sport e gioco. Poi se l’andamento sarà di un certo tipo, uno si guarda intorno. Un anno fa era una squadra a un passo dalla serie B, poi è salito il Parma. Subisce gol, ma li fa anche. E pure tanti, quindi resettiamo Reggio Emilia, perché autostima e soddisfazione devono durare poco e trasformarsi in lavoro per la domenica successiva. E in questa arriva la prima della classe”.

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.