11222017Mer
Last updateMer, 22 Nov 2017 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

La Fermana spaventa la Reggiana: un punto tra gli applausi dei tifosi

sansovini

Tornano a casa soddisfatti i tifosi e anche Conti che aveva chiesto “di dare il massimo” e così è stato. Un punto e la consapevolezza che cresce: la Fermana è proprio una bella squadra.

REGGIO EMILIA – “Il fattore campo potrebbe incidere psicologicamente su qualche nostro giocatore alla prima esperienza tra i professionisti”. Ma la Fermana ha saputo stupire anche il proprio direttore generale Fabio Massimo Conti. Merito di Flavio Destro e del gruppo che non ha tremato di fronte alle immense tribune del Mapei Stadium.

La Reggiana non è il colosso di un anno fa, ma è una squadra costruita per stare in alto. In un primo tempo equilibrato, il lampo è di Petrucci, seguito da un gol, in fuorigioco, di Lupoli. Il finale di tempo carica i canarini, seguiti a Reggio Emilia da duecento urlanti tifosi. Nella ripresa, dopo un brivido firmato Cesarini è Sansovini a sprecare solo davanti al portiere di casa. La Fermana ci crede, insiste e Destrosi gioca anche la carta Da Silva che a dieci minuti dal fischio finale ubriaca la difesa della Reggiana e tira, ma il pallone esce di poco.

Tornano a casa soddisfatti i tifosi e anche Conti che aveva chiesto “di dare il massimo” e così è stato. Un punto e la consapevolezza che cresce: la Fermana è proprio una bella squadra.

Clemente, 17 Sansovini (29'st 25 Da Silva), 20 Doninelli (7'st 24 Grieco), 21 Gennari, 29 Lupoli (29'st 9 Cremona), 30 Sperotto. A disp: 12 Ginestra, 2 Manè, 9 Cremona, 13 Gasperi, 14 Franchini, 16 Acunzo, 18 Maurizi, 23 Akammadu, 24 Grieco, 25 Da Silva, 26 Equizi, 28 KIng. All: Flavio Destro

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.