12182017Lun
Last updateLun, 18 Dic 2017 8am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Cinque gol, tre punti e 37 anni: il dg Conti si gode la 'sua' Fermana da corsa

conti odg

Conti ripensando alle prime cinque giornate parte dalla ‘ripresa’ di Fermana – Samb: “Nei primi 31' giocati il 3 settembre, abbiamo disputato una gara eccellente, sotto ogni punti di vista, non permettendo all'avversario di oltrepassare la metà campo e comprimendoli nella loro area amica.

FERMO – Cinque gol, tre punti e tanti auguri di buon compleanno. Cosa poteva chiudere di più Fabio Massimo Conti, neo 37enne, alla sua Fermana? Difficile trovare di meglio, sapendo che la vittoria a Santarcangelo non è stata frutto del caso ma, come ha detto Arturo Lupoli, il frutto “di una gara preparata molto bene”. Il bomber ritrovato è anche la vittoria del direttore genere, anche se lui non lo ammetterà mai, che lo ha fortemente voluto. Intanto si gode la classifica e una squadra che cresce senza temere nessuno, a riprova che sarà un campionato equilibrato. “Abbiamo messo punti in cascina, ma non abbiano fatto ancora nulla. Non possiamo sottovalutare alcun avversario a cominciare da domenica, quando contro il Teramo giocheremo un altro derby, perché così lo sentono i nostri tifosi”.

Conti ripensando alle prime cinque giornate, se deve parlare di quello che più gli è piaciuto parte dalla ‘ripresa’ di Fermana – Samb: “Nei primi 31' giocati il 3 settembre, abbiamo disputato una gara eccellente, sotto ogni punti di vista, non permettendo all'avversario di oltrepassare la metà campo e comprimendoli nella loro area amica. Nel recupero, i rossoblù partivano da una situazione di vantaggio con il corner a favore che avrebbe subito potuto complicare le cose, ma così non è stato. I nostri sono stati bravi a mantenere l'1-0 al termine della prima frazione di gioco ed a raddoppiare nella seconda parte, nonostante gli avversari avessero tentato di riacciuffarla”. Intelligenza tattica, quella che per Lupoli “è preparazione” della partita. Si vince, ma non cambiano gli obiettivi, almeno non ora: “Mi preme sottolineare che non dobbiamo mai perdere di vista il nostro obiettivo primario, la salvezza. Avere 10 punti non significa nulla. Sappiamo che in questo Girone ci sono rose più attrezzate della nostra e questo ci deve spingere a dare il meglio di noi stessi come abbiamo sempre fatto”.

A Teramo non sarà facile, ma come dice sempre Destro, un aiuto in più può arrivare dai tifosi. E così è per il Dg: “Mi auguro di vedere il settore ospiti del Bonolis stracolmo. Tutta la squadra ha bisogno del calore dei nostri supporters. Ringrazio chi si è abbonato è ricordo che c’è ancora possibilità di fare la tessera. Come calore non siamo secondi a nessuno, dobbiamo sempre ricordarlo a tutti. Anche in trasferta”.

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.