11172017Ven
Last updateVen, 17 Nov 2017 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Il punto su Fermana-Samb. Derby al buio tra gioia, delusione, ironia, accuse e l'impianto revisionato il 30 agosto

cremonasamb
fumostadio

Si vedrà, tutto deve essere documentato, visto che la Samb ha chiesto di vedere le carte e ha pronto un ricorso, per precisa volontà del suo presidente Fedeli in caso di non vittoria a tavolino.

di Raffaele Vitali

FERMO – Sarà difficile dimenticare questo 3 settembre. Fermana – Samb non è una partita come le altre: tifoserie calde, agonismo fuori e dentro il campo e, da oggi, gioia che diventa delusione e ironia. La delusione è quella dei giocatori della Fermana che stavano vincendo uno a zero la partita grazie a un eurogol, complice la schiena del portiere rossoblù, di Luca Cremona. Delusione è quella di Flavio Destro, l’allenatore che aveva preparato la gara alla perfezione rimettendo in campo quasi lo stesso undici che aveva giocato una pessima partita a Ravenna, dimostrando che è un grande motivatore oltre che stratega.

La delusione è quella del sindaco Paolo Calcinaro, fermo fuori dallo stadio, dopo che per primo è arrivato sul luogo del piccolo incendio che ha mandato in tilt il generatore che alimenta l’impianto di illuminazione. Il sistema era stato revisionato e certificato il 30 agosto. Il sindaco tiene in mano il foglio che certifica il lavoro della ditta. Una manutenzione ordinaria affidata dalla Fermana a una ditta specializzata. Certo, si poteva fare prima, ma tutto è finito all’ultimo istante al Recchioni. Ma tutto era stato certificato e la Commissione aveva omologato la struttura, così come martedì la Polizia aveva promosso l'impianto di videosorveglianza, dopo tre ore di prove, legato allo stesso generatore. A quanto pare, un po’ di gasolio sarebbe uscito da uno dei pezzi del generatore puliti a fine agosto, almeno da quanto trapela dopo l’intervento dei vigili del fuoco. Si vedrà, tutto deve essere documentato, visto che la Samb ha chiesto di vedere le carte e ha pronto un ricorso, per precisa volontà del suo presidente Fedeli in caso di non vittoria a tavolino.

Dalla delusione all’ironia, quella che allo stadio inizia dopo pochi minuti di black out con i 700, ma a dire il vero erano ben di più, tifosi rossoblù. “Fermano paga la luce”, “meritate di più” e via dicendo son i cori che si susseguono. Poi scatta l’ironia sui social, a cominciare dai sangiorgesi che infieriscono sui cugini. Una brutta pagina, con il fumo che illumina con il suo bianco la notte di Fermo prima che i tifosi della Samb facciano partire i fuochi d’artificio, preparati per una vittoria che mai sarebbe arrivata pensando ai 30 minuti perfetti giocati dai canarini, e prima che la curva Duomo venisse illuminata come un albero di natale con le luci dei telefoni.

Che succederà? La Lega deve prendere una decisione, probabilmente lo farà dopo che saranno state visionate le carte. Anche se pochi minuti dopo la partita, come racconta il Dg Conti, dalla Lega han chiamato il segretario della Fermana per chiedere la disponibilità a rigiocare domani, partendo dal 31’ minuto con gli stessi giocatori. Immediato l’ok della società, ma immediato anche il no di Prefettura e Questura e, probabilmente, anche della Samb, visto il desiderio di vedere le carte.

Resta così un derby indimenticabile che i tifosi proveranno a ricordare per i primi 30’, quelli del dominio tecnico, della forza di Petrucci, insultato da prima dell’inizio del match dalla curva della Samb, della classe di Cremona, che quando indossa il 9 sa pungere. Ma resta anche il derby del fumo, del fuoco, del black out, dell’uscita silenziosa dallo stadio, delle polemiche in sala stampa, delle spiegazioni, del…non resta che aspettare la decisione della Lega. Nel mentre, la Fermana consiglia ai tifosi di conservare il biglietto, riutilizzabile in caso di prosecuzione del match. "Una grande amarezza, con questo pubblico e con questa squadra, come quella che in tanti avranno avuto. Ci tengo a dire immediatamente che la Fermana ha pienamente assolto al proprio compito di manutenzione del generatore eseguita per conto della Società il 30 agosto, con tanto di certificazione di corretto funzionamento redatto da una ditta specializzata" commenta il sindaco di Fermo.

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.