11252017Sab
Last updateVen, 24 Nov 2017 7pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Fermana, il ko non spaventa Destro: "Domenica contro la Samb i nostri tifosi saranno l'uomo in più"

destroconfstampa

Nessun tiro in porta contro il Ravenna e un gol arrivato da una conclusione sbagliata: “Questo aumenta il rammarico, soprattutto in fase di costruzione non siamo stati capaci di incidere, di mettere i nostri attaccanti in condizione di impensierire la difesa romagnola”.

di Raffaele Vitali

FERMO – Flavio Destro in completino blu sembra pronto a entrare in campo e correre, fare addominali e piegamenti. Ma in realtà è pronto per far volare la sua Fermana sul prato non proprio inglese del Recchioni. Il day after la prima sconfitta è passato, a mente lucida l’analisi del tecnico è come sempre lineare: “Una partita giocata in modo un po’ timoroso. Non abbiamo provato a fargli male. Come avremmo potuto. Era la classica gara da 0 a 0”.

Nessun tiro in porta contro il Ravenna e un gol arrivato da una conclusione sbagliata: “Questo aumenta il rammarico, soprattutto in fase di costruzione non siamo stati capaci di incidere, di mettere i nostri attaccanti in condizione di impensierire la difesa romagnola”.

Una Fermana imballata, vista da fuori. “La gara vive di due fasi: possesso e non possesso. Dovevamo senza palla essere un po’ più alti per andarli a impensierire. Non è stato un problema di stanchezza, anche perché il caldo c’era per entrambi. Il Ravenna è bravo a chiudersi, serviva qualcosa di più. Poi magari non vincevamo lo stesso, basta pensare a Fondi quando abbiamo avuto sette palle gol e abbiamo perso”.

Tecnicamente timorosi, caratterialmente spenti, come detto oggi dal Dg conti al Corriere Adriatico: “Dovevamo spingere con le ali e con le mezzali e non lo abbiamo fatto. Da qui viene fuori la gara brutta: ci serviva un po’ di coraggio in più”. Piccola giustificazione per i tanti esordienti: “Nela prima partita ci può stare, ma non parliamo di poco sacrificio, perché abbiamo dato tutto. Ma siamo stati meno lucidi nella costruzione”.

Poteva finire così, senza infamia e senza lode, ma il gol beffa ha tagliato le gambe ai canarini: “Se un attaccante sbaglia il tiro e fa un assist al bacio, non è possibile prevederlo”. I nuovi arrivati scendono in campo per gli allenamenti, destro li attende: “Sono arrivati da pochi giorni, ma sono certo che dandogli il tempo di entrare nello spogliatoio vedremo il loro contributo. Lo stesso Benassi è appena arrivato, questa settimana potrò valutarlo al meglio”. È stato promosso Gennari, debuttante sulla fascia: “Non spinge come Iotti, nasce come centrale, ma ha fatto una buona gara ed è una risorsa per poter passare a tre in difesa anche durante il match”. Una soluzione che potrà essere usata anche in futuro e anche in corsa.

Servono rinforzi, inutile negarlo, a cominciare dall’attacco: “Cremona e Akammadu sono due buoni giocatori, ma due attaccanti non bastano. Ci serve una terza punta con caratteristiche diverse e con una esperienza di categoria. Su questo siamo tutti d’accordo. E per il centrocampo aspetto, vediamo le mosse della società”.

Nessuna delusione e nessun timore per il futuro: “So che sarà un anno difficile, so quello che ci aspetta e non mi faccio intimorire o abbattere dalla prima sconfitta casuale. Son già concentrato sulla Sambenedettese. Spero che sia una bellissima domenica. È ora di smetterla di avere paura di vivere una domenica di calcio. Arriveranno tanti tifosi da San Benedetto, dobbiamo essere tutti uniti attorno al gioco. I nostri tifosi non hanno bisogno di messaggi per fare un abbonamento e comprare il biglietto (giornata canarina, non valgono gli abbonamenti). La tifoseria della Fermana non ha eguali, quindi domenica so che saranno al nostro fianco per aiutarci ad affrontare una delle squadre più forti del girone”. La Samb ha un attacco atomico, con Troianello sulla fascia a fare da star: “Lavoreremo sulle contromisure, ci prepareremo al meglio sapendo che, come altre squadre del girone, ci sono giocatori capaci di colpire in ogni modo e che meriterebbero di stare anche una categoria sopra”. 

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.