08142018Mar
Last updateMar, 14 Ago 2018 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Fermana, doppio turno al Recchioni. Jaconi: "Tre punti cambiano il destino: inferno o paradiso"

fermana curva gol

Serve il calore dei tifosi, ancora troppo pochi. E a dimostrazione ci sono le sette vittorie, di cui solo tre maturate in casa.

FERMO – Trasformare l’euforia in concentrazione. La vittoria domenica, ieri la festa per il compleanno del presidente Parlatoni alla Locanda del Palio nel cuore di Fermo. Quella città che sta ritrovando la passione e la voglia di tifare gialloblù.

La Fermana è nella mani di Osvaldo Jaconi, l’uomo che sta guidando questa altalena fatta di sorrisi e cocenti ritorni al passato, quello pieno di difficoltà. Si guarda all’Avezzano, che all’andata vinse in rimonta, che precede i canarini di due punti e che quindi è destinato al sorpasso, se tutto andrà come deve domenica al Recchioni.

“Ormai l’abbiamo capito tutti: si può vincere e perdere con chiunque. Gennaio e febbraio sono da sempre i due mesi chiave per definire le potenzialità delle squadre, per cui ogni punto conquistato vale doppio. Una vittoria o una sconfitta ti possono portare al Paradiso o all’Inferno in un attimo, talmente pochi sono i punti che separano la linea spartiacque tra play-off e play-out”. Ne sa qualcosa proprio la Fermana che spera di chiudere il mese del carnevale in pompa magna per usare poi marzo come trampolino di lancio. Per sognare però serve che il Recchioni diventi un fortino. Serve il calore dei tifosi, ancora troppo pochi. E a dimostrazione ci sono le sette vittorie, di cui solo tre maturate in casa.

Il calendario offre due partite consecutive sotto al Girfalco, Avezzano e Castelfidardo, sei punti sono d’obbligo per puntare ai play off: “Due gare determinanti. Quando giochiamo al Recchioni gli avversari si chiudono rendendoci più complicato esprimerci e spesso riescono a farci male agendo in contropiede. Anche la media inglese ha la sua importanza: si tratta di aspetti e variabili sui quali stiamo lavorando per migliorare e che sono fonte per noi della massima attenzione. Sia chiaro – conclude il mister - la Fermana dà sempre tutto per vincere, ma nessun risultato è scontato”. E basta poco per finire nella polvere e contestati, come accaduto a un ex giocatore di Jaconi, il tecnico dell’Agnonese Silvio Paolucci, esonerato proprio dopo il ko con il suo ex mentore.

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.