03292017Mer
Last updateMer, 29 Mar 2017 2pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Un rigore che non c'è, due pali e l'Ascoli vince la sfida salvezza ad Avellino

caciabomber

L'Avellino di Walter Novellino, subentrato ad inizio di settimana all'esonerato Toscano, ha molto da recriminare: le immagini danno torto al direttore di gara.

AVELLINO – Ci vorrebbe un amico…e per l’Ascoli ha la forma di un palo. Il Picchio sbanca Avellino nello scontro diretto per allontanarsi dalla zona playout conquistando in rimonta i tre punti grazie alle reti di Gatto (38' pt) che pareggia la rete dei padroni su prodezza balistica di Verde (27' pt), e di Cacia (18' st) che su calcio di rigore spiazza Frattali. Ma se non fosse stato per l’amico palo che ha fermato i tiri di Ardemagni e Djimsti a fine primo e secondo tempo con il portiere spiazzato.

L'Avellino di Walter Novellino, subentrato ad inizio di settimana all'esonerato Toscano, ha molto da recriminare: le immagini danno torto al direttore di gara, Aureliano della sezione di Bologna, sul rigore concesso agli ospiti e che ha causato l'espulsione diretta di Perrotta. Il difensore irpino, sulla conclusione a porta vuota di Cacia, devia con la spalla e non con il braccio. La fortuna ha quindi sorriso ai bianconeri che si prendono i tre punti e guardano con più serenità a questo lungo dicembre calcistico.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terrenzi bis: "Il centro come priorità"

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.