"Tutti allo stadio". La Sangiorgese chiama i tifosi per la sfida play off

sangiorgese

La squadra è pronta per i play off e giocherà la sua partita sabato contro Marina Palmense. “Avremmo preferito il Castignano” sottolinea Andrea Cavanini, responsabile del gruppo “Ultras Psg”.

PORTO SAN GIORGIO - Quattro anni dopo essere stata rifondata, la Sangiorgese calcio ha ora la possibilità di tornare in quello che è sempre stato il suo campionato: la Promozione. La squadra è pronta per i play off e giocherà la sua partita sabato contro Marina Palmense. “Avremmo preferito il Castignano, ma non temiamo nessuno” sottolinea Andrea Cavanini, responsabile del gruppo “Ultras Psg”, che da due anni segue ovunque la squadra e che promette una grande coreografia per la finale play off.

Il campionato appena concluso, ricorda il presidente Gualberto Vitali Rosati, “è stato forse il migliore da quando è stata rifondata la società. Quest’anno, nonostante le difficoltà iniziali, hanno ottenuto molti buoni risultati anche i ragazzi del settore juniores, presente grazie alla collaborazione con la società Borgo Rosselli e con la Mandolesi”.

La prima squadra è ora un’importante realtà, fatta di 16 persone, e cerca di riconquistare quello che per il sindaco della città, Nicola Loira, è stato il posto che occupava in passato, ovvero la Promozione, categoria che storicamente appartiene al calcio sangiorgese. Il presidente onorario, Gabriele Frontoni, ringrazia l’intera città per la vicinanza alla squadra.

Ma per far avverare i sogni di gloria, è necessario che battere Marina Palmense. “Invito tutti gli sportivi, appassionati e non, a venire allo stadio sabato – conclude il sindaco – tutta la città deve far sentire il proprio appoggio e sostegno a questi ragazzi”.