Le mani di Costi sulla Fermana, gambe sane e muscoli pronti per i play off

calcio 2

Si lavora bene a Fermo: “E’ il mio terzo anno con la Fermana. Ogni giorno passo sul campo quattro ore, ma in realtà l’impegno è h24".

FERMO – Se la Fermana corre, il merito ha più volti e più mani. Tra queste ci sono quelle di Walter Costi, da anni fisioterapista canarino.

“Alla Fermana si lavora in equipe per mettere i giocatori nella miglior condizione possibile. Quest’anno stiamo procedendo per il meglio con una sola lesione muscolare, quella di Urbinati. Diverso il caso di Omiccioli e Degano, frutto di traumi”.

Si lavora bene a Fermo: “E’ il mio terzo anno con la Fermana. Ogni giorno passo sul campo quattro ore, ma in realtà l’impegno è h24. Bisogna capire i problemi dei giocatori e per farlo ho al mio fianco il dottor Tosco e l’infermiere Cristian”.

Un lavoro che guarda lontano, ma che vive anche sulla giornata: “Integro il lavoro medico di ogni ragazzo, calcolando i rischi per una prestazione in un fisico non al 100%. Per il resto, durante l’estate si programma un lavoro per far sì che il corpo sia sempre al massimo livello”.

@raffaelevitali