06152019Sab
Last updateSab, 15 Giu 2019 7pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Al Recchioni non si segna. La Fermana fa la partita, la Vis Pesaro strappa il pari

punifermavis0

Al triplice fischio dell’arbitro Cosso, arrivato da Reggio Calabria per farsi abbattere da Giandonato con un lancio nel primo tempo, cala il silenzio nello stadio e solo un paio di cori dei centocinquanta tifosi pesaresi contro gli avversari lo rianima. LE PAROLE DEL PRESIDENTE LEGA PRO GHIRELLI

FERMO – Non si vince ai punti come se fosse un incontro di boxe. La palla va buttata alle spalle del portiere. Non c’è riuscita la Fermana, che ha giocato meglio della Vis Pesaro ma chiude un derby con poche emozioni sullo 0-0. Un buon punto, inutile negarlo. Anche perché così la Vis resta a meno otto e in attesa della gara della Ternana la Fermana fa un altro passetto verso i play off.

Al triplice fischio dell’arbitro Cosso, arrivato da Reggio Calabria per farsi abbattere da Giandonato con un lancio nel primo tempo, cala il silenzio nello stadio e solo un paio di cori dei centocinquanta tifosi pesaresi contro gli avversari lo rianima. In campo abbracci e strette di mano. Gara corretta in cui il migliore in campo è stato Gennari, non fosse altro per il salvataggio su tiro di Lupoli che ha tolto alla Fermana la gioia del vantaggio. Si discuterà poi del gol annullato all’ex bomber dell’Arsenal per fuorigioco, dopo la svirgolata di Malcore che tutto solo trasforma un possibile gol in un assit al compagno in fuorigioco. Un fischio non facile, questione di centimetri, ma l‘assistente dell’arbitro non ha esitato.

Finisce quindi con poche emozioni, le uniche le hanno avute i gialloblù, e l’ennesima dimostrazione che al Recchioni non si può avanzare palla al piede perché il pallone rimbalza come gli pare e perdere il controllo è più facile che trovare il dribbling da applauso. Che è invece lungo e sincero per Petrucci, l’ex amatissimo dalla curva gialloblù.

Destro ci ha provato a conquistare i tre punti. Ha cambiato gli attaccanti, ha avuto il coraggio di far sedere in panchina Giandonato dopo 45’ di nulla. Ma non è bastato, perché il muro della Vis ha retto e salvo colpi miracolosi le punte canarine gol non lo fanno quasi mai.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Pettinari: la mafia si combatte con piccoli gesti

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.