07222019Lun
Last updateLun, 22 Lug 2019 6am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Il ruggito di Comotto tra vittorie personali, 'valgo la serie C', e di squadra, 'Fermana ai play off'

fermanacomotto

Insieme verso i play off, ma prima va battuta la Vis Pesaro dell’ex Petrucci: “Dobbiamo crederci e anche la società ci ha dato un messaggio molto chiaro in questo senso".

FERMO – Aria di derby, profumo di grande sfida. Domenica alle 1430 lo stadio recchioni si vestirà a festa. O almeno questo si attende la Fermana per la sfida che può definitivamente chiudere il discorso play off e dare ma mister Destro un solo vero obiettivo: prendersi il miglior posto possibile in griglia. Di fronte ci sarà la Vis Pesaro, squadra strana, perché nata per vincere il più possibile e finita invece nel pantano di chi non è né a rischio né in pole per sognare. Ma è una delle squadre che gioca meglio a calcio e per questo sempre, possibilmente, dominante. Lo sa bene la Fermana che come sempre partirà per non prenderle e colpire al momento opportuno, come un piccolo scorpione in mezzo al campo.

“Tutti i derby hanno sempre un sapore particolare, ma qui in palio ci sono i play off. E poi dobbiamo riscattare la gara di andata” commenta capitan Comotto che ha perso qualche gara, ma è proto per il finale di stagione più affascinante, quello che lo potrebbe portare a giocare la post season. “Sto dimostrando che è una categoria in cui posso stare. Da difensore essere la migliore difesa fa sempre piacere. Penso sia una caratteristica di squadra e abbiamo degli attaccanti che si sacrificano tantissimo e fanno un grande lavoro di cui non possiamo che essergli grati. Questo a volte potrebbe renderli meno lucidi in fase in finalizzazione ed è anche per questo che mi sento di spezzare una lancia nei loro confronti perché non so quanti attaccanti farebbero il grande lavoro che fanno loro”.

Insieme verso i play off, ma prima va battuta la Vis Pesaro dell’ex Petrucci: “Dobbiamo crederci e anche la società ci ha dato un messaggio molto chiaro in questo senso. Dobbiamo avere un obiettivo e portarlo avanti fino alla fine. Non sarà facile, ma ci dovremo provare fino in fondo”. Sapendo di poter contare anche su un portierino gioiello, Gianluca Marcantognini, fresco di convocazione per le Universiadi.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Pettinari: la mafia si combatte con piccoli gesti

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.