08192019Lun
Last updateLun, 19 Ago 2019 12pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Destro, mister 1 a 0: 'Concentrazione e corsa, ma non ci culliamo. La Fermana può migliorare'

destrotestabassa

In vista dei ply off: Decisivi non saranno gli scontri diretti in casa, ma saranno importanti. Portare via punti a chi ci sta dietro può essere un vantaggio, questo è sicuro.

di Raffaele Vitali

FERMO – Flavio Destro, sei punti in due partite giocate non benissimo e prima un punto in quattro gare con ottime prestazioni, come mai?

“Il bello del calcio è anche questo, quando fai una buona gara e non porti a casa niente. Episodio e pizzico di fortuna a volte ti aiutano a vincere o perdere”.

Gol fatti e punti conquistati, 2.5 punti a gol. Una media incredibile.
“Non abbiamo fatto tanti gol, ma ci hanno permesso di portare a casa punti e risultati positivi. Poi cerchiamo di migliorare partita dopo partita”.

In vantaggio e poi vi chiudete, mentalità?

“Sappiamo chiudere gli spazi, però nella fase di possesso dobbiamo crescere, soprattutto nell’altra metà campo”.

Pochi gol fatti, ma anche pochi ne prendete, come ci riuscite?

“Sono molto attento a numeri e fasi dell’anno. Le statistiche dicono che facciamo bene una certa fase difensiva, ma non possiamo cullarci su questo. Anzi, partendo da lì dobbiamo aumentare il lavoro”.

‘Non cullarci’, ma poi la classifica vi premia.
“Non cullarci significa non abbassare attenzione e concentrazione, perché poi con un errore, vedi il Pordenone, perdi la partita”.

Avversari giocano per escludere Giandonato, cominciano a temervi?
“Io studio l’avversario da sempre, sapevamo che il Rimini gioca con un trequartista e per questo noi avremmo dovuto usare di più le fasce nella costruzione e lo abbiamo fatto”.

Ottava vittoria per uno a zero, squadra forte che sa restare concentrata?

“Fa piacere, però non dobbiamo fermarci a questa caratteristica. Lavoriamo in una certa maniera e il campo ci dà ragione. Quello che conta in certe fasi del campionato lo stiamo facendo”.

Questo è Destro, il mister da uno a zero?

“Un allenatore parte da delle caratteristiche, cercando di far giocare il gruppo nel miglior modo possibile. Questa è una squadra che predilige essere attaccata, ma non significa lasciare il campo agli altri, ma essere pronti a ripartire”.

Gol da palla inattiva, merito di...

“Noi ci alleniamo per questo”.

Guardando alla classifica, le avversarie per un posto play off sono a – 8. Chi teme?

“Decisivi non saranno gli scontri diretti in casa, ma saranno importanti. Portare via punti a chi ci sta dietro può essere un vantaggio, questo è sicuro”.

Destro, ma cosa manca per far tornare il pubblico?

“Noi ce la mettiamo tutta, proviamo a fare risultato, vinciamo. Poi qualcosa non va, ma non lo so neppure io”.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Pettinari: la mafia si combatte con piccoli gesti

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.