04242019Mer
Last updateMer, 24 Apr 2019 1pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Il ritorno del figlio prodigo Sperotto: 'La Fermana è casa mia, questa estate ho sbagliato. Sono pronto'

sperotto5

Sono arrivate molte telefonate da squadre di serie D, ma la volontà era di tornare in C. “A fine novembre per 10 giorni sono stato alla Cavese, mi sono allenato con loro tenendo il contatto aperto con la Fermana. Ed eccomi qua”.

FERMO – Il ritorno di Nicolò Sperotto. Sguardo duro e sfuggente per il figliol prodigo. “È tornato all’ovile, dopo aver passato sei mesi ad allenarsi in vari campi in giro per l’Italia. Questa estate non abbiamo trovato l’accordo per la permanenza, anche se era una delle nostre priorità” sottolinea il direttore generale della Fermana, Fabio Massimo Conti. Il motivo è chiaro: “Un giocatore per noi deve rientrare nei piani economici oltre che tecnici. Sei mesi non cambiano quello che pensavamo: un giocatore corretto che ha capito di aver commesso qualche errore e siamo qua”. Un innesto che il Dg considera importante. “Ricordiamoci che il gol decisivo per la salvezza contro il Gubbio è stato il suo. Il suo posto era con noi ed è bello oggi averlo qui. Siamo contenti, diamogli un po’ di tempo per ritrovare la forma migliore. Ora starà a lui mettere in difficoltà Destro perché chi ha giocato nel suo ruolo ha fatto bene. Posso dire che abbiamo il lato sinistro tra i migliori di tutta la serie C”.

“Sono stato riaccettato qui” esordisce così il terzino muscoloso che non ama stare fermo. “Questa estate ho fatto una scelta sbagliata. La mia volontà era quella di rimanere. Non trovammo l’accordo economico. E poi mi sono ritrovato senza una squadra, pur avendo avuto contatti con diverse realtà”. Contatti, ma niente maglia. “Ho preso parte al ritiro con gli svincolati a Coverciano dove ho conseguito il patentino che mi dà un futuro più ricco di opportunità”. A quel punto allenamenti con la Biellese, “che mi ha aiutato a non deprimermi, stare a casa senza spogliatoio sarebbe stato pesante. Già così, non dormivo la notte” ammette.

Sono arrivate molte telefonate da squadre di serie D, ma la volontà era di tornare in C. “A fine novembre per 10 giorni sono stato alla Cavese, mi sono allenato con loro tenendo il contatto aperto con la Fermana. Ed eccomi qua”. Perché senza squadra?” Forse è il sistema della serie C, a 26 anni sono considerato già vecchio in questo campionato. Ma capisco che essendoci pochi soldi, le società siano più propense a valorizzare i giovani. Ma è il sistema che è sbagliato, se uno è forte deve giocare”.

Il suo obiettivo è rivedere il campo da protagonista, anche se poi in panchina dovrebbe finire il suo amico Sarzi Puttini: “Sono umile, non pretendo di giocare. Sono a disposizione del mister, sto cercando di riprendere la forma migliore”. Con Destro tuto a posto: “E’ come se non ci fossimo mai lasciati. È cambiata la sede, la palazzina è più bella e così gli spogliatoi, ma per il resto i mesi non sono passati. Fermo mi piaceva e mi piace. Sbagliando si impara e fortunatamente sono tornato”.

Inserimento che non sarà difficile, La Fermana non è poi cambiata tanto: “Il modo di giocare è simile. Le ‘nostre’ qualità le abbiamo contenute e si vedono i buoni risultati. Non penso che nessuno si aspettasse la Fermana così in alto. Sono stato al Recchioni contro la Triestina, tornavo da Cava dei Tirreni, un bel vedere” ribadisce col sorriso. “Sia chiaro, non lo stavamo ancora trattando” lo interrompe Conti.

Niente numero 30, già occupato, niente 17, “su consiglio di mia madre”, ecco il 26, “come i miei anni”. Ripartire e dimenticare gli errori fatti, cercando di fare centro, come durante le sue battute di pesca e caccia che l‘hanno aiutato a riempire il vuoto. “Un errore non solo suo, c’è chi influenza le scelte dei giovani giocatori. Spesso in modo sbagliato. Ma oggi dobbiamo solo essere felici” conclude il Ds Andreatini.

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Ponte di Rubbianello: cinque anni di nulla dopo il crollo

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.