Una vittoria di testa: Urbinati svetta e la Fermana espugna Renate

renatefermana

Al triplice fischio è tripudio: dieci punti in quattro giornate, cosa chiedere di più?

RENATE – E adesso come si fa a dire di ‘volare bassi’. Questa Fermana stupisce e soprattutto vince. Solida in difesa, come un anno fa, finalmente cinica in attacco. Un pallone buono? Meglio metterlo dentro subito. È così che Urbinati, il lungo del centrocampo di Flavio Destro di testa ha infilato il portiere del Renate. E non è stata la sola occasione, perché i canarini in trasferta hanno dato spettacolo, rendendosi pericolosi più volte. Dopo un primo tempo in cui anche i locali si sono fatti avanti, mettendo in difficoltà il sempre concentrato Ginestra, nelal ripresa la Fermana ha deciso di provare a vincere. Brillante D’Angelo, alzatosi dalla panchina e alla fine anche Cremona, che aveva dentro tutta la rabbia per la giornata di squalifica rimediata. Al triplice fischio è tripudio: dieci punti in quattro giornate, cosa chiedere di più? Di certo abbonamenti e tifosi al Recchioni,in modo che l'indomita Curva Duomo abbia alleati in ogni angolo dello stadio.