09222018Sab
Last updateSab, 22 Set 2018 11am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Derby, spettacolo in campo e in tribuna: super sfida tra Ecoelpidiense e Poderosa

In campo lo spettacolo è garantito, perché Se Broglia sa usare alla perfezione la mano sinistra, Tortù può segnare da ogni posizione e schiacciare in continuità.

basket piccola


PORTO SANT’ELPIDIO – Una squadra col dente avvelenato, ma che gioca un gran basket; una squadra prima in classifica, con obiettivi ambiziosi e qualche pausa di troppo. Queste le protagoniste di Ecoelpidiense – Poderosa, le due squadre fermane che militano nel campionato di serie B che si sfidano stasera.

La squadra elpidiense ha deciso che oggi sarà giornata biancoazzurra, quindi niente abbonamenti, ma tutti in fila per comprare il biglietto e dare il proprio sostegno alla squadra di Schiavi. “Invitiamo tutti coloro che hanno intenzione di venire al palas di arrivare con largo anticipo per caricare i nostri ragazzi sin dal riscaldamento. Gradiremmo un nutrito numero di spettatori nella parte destra della consueta tribuna sud” è l’appello della curva elpidiense rilanciato sul sito della società.

Si gioca alle 21.15 e la Poderosa ci arriva dopo la passeggiata di domenica contro Monteroni, priva però di Mocavero, e con un Diomede sempre più inserito nelle rotazioni di coach Steffè. Il derby esulta dalle normali abitudini, lo sa anche Steffè. “Si incontrano due tifoserie accese e giocare da loro è difficile. Dobbiamo prepararci mentalmente a due derby consecutivi, Porto Sant’Elpidio e Senigallia. Dobbiamo essere concentrati”.

L’allenatore della Poderosa stima l’Ecoelpidiense: “Gioca bene, ha un sistema molto difficile da difendere, che produce tanto gioco senza palla”. Molto si attende da Simone Di Trani, domenica assente in attacco, ma Steffè lo ha promosso: “Si sta adattando alla squadra. Cerca i compagni e sta dimostrando che ha una doppia dimensione, che è anche quella di creare per gli altri. È un bel segnale il non ergersi protagonista, ma costruttore di gioco”.

Ci sarà Giorgio Broglia, il migliore di domenica che aveva lasciato il parquet anzitempo per una botta al ginocchio, e ci sarà anche l’ex di turno Matteo Fabi, nato, cresciuto e residente a Porto Sant’Elpidio. In campo lo spettacolo è garantito, perché Se Broglia sa usare alla perfezione la mano sinistra, Tortù può segnare da ogni posizione e schiacciare in continuità. Di Trani atteso, come Rossi, da una parte, dall’altra la coppia Boffini - Andreani garantisce punti e difesa. La gara sarà trasmessa in diretta su Radiosmile.


Clinic con Banchi e divertimento, l'Alla Star Game di serie B visto da Steffè

Steffe“Molto bello, i ragazzi avevano voglia di fare questa esperienza, è stato molto piacevole e ben organizzato – sottolinea l’allenatore della Dino Bigioni Shoes – l’All Star Game è importante per promuovere il nostro sport".

MONTEGRANARO – “Ci sono state critiche al format e all’evento stesso, ma chi è nel nostro sport sa che ogni occasione è quella buona per fare basket con passione. E’ un momento per confrontarsi con giocatori e allenatori degli altri gironi del nostro campionato, ma non solo”. È stato il we degli All Star Game dalla serie A alla B, che ha scelto un format diverso puntando sui talenti giovanili. Un basket che ha molto di show e poco di tecnico che però ha divertito coach Furio Steffè, primo tesserato in maglia Poderosa a partecipare all’evento.

È sceso in campo, o meglio in panchina, a Livorno per guidare una delle due selezioni di Under 23, assieme a Davide Bonora. Alla fine ha perso, ma guarda il latto positivo: “Molto bello, i ragazzi avevano voglia di fare questa esperienza, è stato molto piacevole e ben organizzato – sottolinea l’allenatore della Dino Bigioni Shoes – l’All Star Game è importante per promuovere il nostro sport, una giornata davvero interessante”.

Da domani la Dino Bigioni torna in campo per allenarsi, domenica arriva Giulianova e dopo il passo falso a Valmontone non si può più sbagliare. Ritmo, sudore e preparazione, quella che Steffè ha iniziato domenica mattina: “Ho preso parte al clinic di Luca Banchi con centinaia di altri allenatori. Sono cose che fanno bene alla pallacanestro”.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.