07162018Lun
Last updateDom, 15 Lug 2018 7pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

"Guardavo il Pozz in tv, oggi vorrei batterlo". Poderosa, fai il regalo di Pasqua a Ceccarelli

amocecca

Il coach: "Noi Rocky, loro Ivan Drago: vinciamo". 

MONTEGRANARO – Nessun scampagnata pre pasquale, sia chiaro. Partire con il cuore leggero e la mente serena nel basket non significa scendere in campo con le mani basse per far fare festa agli avversari, forti ma in crisi. La Poderosa vive un pre gara particolare: alle 2030 si alza la palla a due al Pala Dozza di Bologna e i veregrensi hanno deciso di partire nel pomeriggio di oggi, a poche ore dal match. Una scelta anomala, ma che tiene il gruppo compatto, senza distrazioni.

“Sarà una vera battaglia sul campo più caldo d’Italia, ma noi vogliamo essere come Rocky che manda al tappeto Ivan Drago davanti al pubblico di Mosca”. Questa frase di coach Ceccarelli migliora l’approccio dopo giorni di troppa serenità. Perché il Rocky che scendeva sul ring a Mosca era sfavorito, ma aveva il potenziale per vincere. Esattamente come la Poderosa, che all’andata la Fortitudo di Boniciolli, oggi sostituito da Pozzecco, l’ha letteralmente asfaltata.

“Vengo carico per riportare la Fortitudo in A e sono pronto con Montegranaro” gli fa eco il neo coach biancoblù che alla Fortitudo ha un passato non felice da giocatore, ma che a Bologna, come in quasi tutti i palazzetti d’Italia, è amatissimo.

Lo sa bene Valerio Amoroso, uno che al PalaDozza è di casa: “Il ritorno di Pozzecco darà grandi stimoli, da parte nostra dovremo essere bravi a metterli in difficoltà sul campo, non lasciandogli prendere entusiasmo e farsi gasare ancora di più dal pubblico. Perché per una squadra con tanti giovani come la nostra questo può essere pericoloso”. Ma i giovani sono anche quelli che alla fine la storia l’hanno solo letta sui libri di storia, per cui quel parquet farà effetto, ma non per forza farà tremare le mani.

“Loro hanno perso tre partite di fila e cambiato il coach, ma noi abbiamo la possibilità di agganciarli in classifica. Basket scintillante e vinciamo, come fece l’Italbasket di Pozzecco contro il Dream team. Avevo 12 anni e guardavo la tv, per cui capite la sensazione di affrontare il Pozz e la possibilità di poterlo battere: sarebbe una soddisfazione doppia”. Carica, quindi, come quella dei 300 tifosi della Poderosa che coloreranno uno spicchietto dei quasi seimila posti del palazzo bolognese. “Bello sapere di avere centinaia di tifosi a sospingerci verso un’altra grande battaglia” conclude il capitano.

Raffaele Vitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.