06252018Lun
Last updateLun, 25 Giu 2018 12am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

Iscriviti al nostro canale Youtube

Coppa Italia, Allotta fa volare in campo Marcelo Dip. Dopo la Poderosa, il pivot vince con Omegna

dipomegna
allottaomegna

Il pivot domina: sono suoi i tiri liberi decisivi. Dietro la vittoria il lavoro dell’ex preparatore della Sutor in A1.

JESI – Due secondi dalla fine, Marcelo Dip va in lunetta e fa due su due: la Coppa Italia è sua. E un pezzo anche di Montegranaro. Sembra un dejà vu, considerando che pochi mesi fa urlava in campo, ma questa volta non ha indosso la maglia della Poderosa ma di Omegna. Il pivot che ha fatto sognare Montegranaro sale sul tavolo dei giornalisti, sotto la curva dei tifosi, e scatena la festa.

La barba lunga lo rende ancora più imponente e il campo lo ha dimostrato: 11 punti alla fine, sui 55 segnati dalla Paffoni che lascia alla Cento dell’altro grande ex Poderosa, Nelson Rizzitiello, la miseria di 51 punti a referto. Dip vincente? Prima dei due liberi segnati, ne aveva realizzato solo uno su sei. È così Marcelo, si esalta quando gli altri tremano. Varrebbe anche per Rizzitiello, ma negli ultimi tre minuti i compagni si dimenticano di lui e non fanno più canestro, riuscendo anche a perdere il pallone decisivo pe runa infrazione di cinque secondi sulla rimessa.

E ora Omegna, Cento permettendo, guarda al futuro con la convinzione di poter davvero andare a prendersi uno dei tre posti che valgono la serie A2. E lo fa sapendo di avere benzina nel motore, visto che per provare la risalita ha chiamato Walter Allotta, un preparatore atletico da serie A. piccolo e sorridente ha un grande appeal sui giocatori, che ne seguono le indicazioni, anche se dure, senza mai perdere stima e rapporto. La riprova? L’abbraccio finale di tutto il gruppo.

Raffaele Vitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.