08142018Mar
Last updateMar, 14 Ago 2018 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Poderosa, vittoria obbligata contro l'incerottata Piacenza. Amoroso: "Non vengono per passeggiare"

rivalipalla

I gialloblù visti dagli avversari: "Squadra ben costruita e allenata che attorno al duo americano di indiscutibile valore e alla classe di Valerio Amoroso, abbinano un gruppo italiano che di partita in partita trova protagonisti importanti”.

PORTO SAN GIORGIO – Due punti obbligati quelli di domani contro Piacenza. Perché la Poderosa non può perdere terreno con la vetta e deve approfittare del fatto che una tra Ravenna e Udine dovrà per forza fermarsi e restare così a meno quattro in classifica. Mettere un po’ di distanza da avversarie con cui ha perso e farlo in questo inizio di girone di ritorno è il modo migliore per affrontare gara dopo gara il percorso che porta ai play off. Tra l’altro Piacenza arriva sì dalla vittoria su Verona, squadra che alterna capolavori a disastri, ma arriva anche senza Formenti, senza Fontecchio, ceduto in settimana, e senza Ryan Amoroso, importante innesto ma ancora non schierabile.

“Piacenza ambisce a migliorare la propria posizione di classifica. Hanno un gruppo di italiani molto solido con i vari Infante, Formenti, Reati e Sanguinetti e due americani molto affidabili: Guyton sugli esterni porta forza e talento, Arledge sotto le plance racimola ogni domenica cifre importanti”. Questi gli avversari visti da coach Gabriele Ceccarelli, che riabbraccia il PalaSavelli finalmente alle 18, orario che di solito garantisce una buona cornice di pubblico. dovrà correre la Poderosa, ma soprattutto dovrà far correre gli avversari che si presentano in formazione ridotta: “Purtroppo noi saremo gli stessi sette della sfida con Verona, ma dovremo essere altrettanto bravi a portare sul parquet carica ed energia positiva” spiega il vice coach piacentino Cece Riva. “La Poderosa, dopo l’ottimo girone d’andata si sta confermando come la ‘sorpresa’ della stagione come era stata Roseto l’anno scorso. Squadra ben costruita e allenata che attorno al duo americano di indiscutibile valore e alla classe di Valerio Amoroso, abbinano un gruppo italiano che di partita in partita trova protagonisti importanti”.

All’andata fu decisivo Eugenio Rivali, che non vede l’ora di dedicare una vittoria al figlio nato pochi giorni fa, domani si candida a un posto da protagonista Amoroso, vista la stazza degli avversari: “Vincemmo da loro facendo una grande partita di squadra e fu una bella vittoria per noi, anche stavolta avremo bisogno di fare una gara ad alti livelli per poterla portare a casa. Non verranno certo a fare una passeggiata”.

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.