05222018Mar
Last updateLun, 21 Mag 2018 8pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

Iscriviti al nostro canale Youtube

La carica di Powell: "Poderosa da primi posti, l'obiettivo per me è chiaro"

E tra le sconfitte ce ne è una che proprio non ha digerito: “Penso la prima della stagione a Ferrara e vorrei rigiocarmi la sfida di Udine. Ma a essere onesti le rigiocherei tutte, anche perché abbiamo sempre avuto la chance di vincerle”.

powellcaffè

FERMO - “Mi sento sempre meglio e ho come obiettivo il crescere costantemente” sottolinea Marshawn Powell, il pivot che fa impazzire i tifosi anche ai tavoli del CaffèLatte di Fermo. Che ha il difetto di dire spesso una parolina di troppo agli arbitri e per questo ritorna anche sull’espulsione maturata contro Bergamo. “Non mi ha detto nulla coach Ceccarelli, ho preso la multa e sono conscio che non accadrà più perché non voglio perdere altri soldi”.

Gli piace dare consigli, soprattutto a Dario Zucca, che lo ha scelto come riferimento in campo: “Può dare molto alla squadra. Se lui prende la giusta direzione, come ha fatto nelle ultime partite, può diventare importante. È sveglio, atletico, ha qualità. Non è che i consigli che do – ribadisce sorridendo - vengono subito messi in pratica. Non dimentichiamo mai che è giovane e come lui tanti altri che fanno parte della rosa che come qualità hanno la capacità di ascoltare i consigli di chi è più esperto”.

Uno dei punti deboli della Poderosa è che lascia troppi rimbalzi agli avversari in attacco, come mai? Powell ha una spiegazione: “Ne parliamo spesso, serve un lavoro più aggressivo durante gli allenamenti. È questa una delle ragioni per cui abbiamo perso un paio di partite”. E tra le sconfitte ce ne è una che proprio non ha digerito: “Penso la prima della stagione a Ferrara e vorrei rigiocarmi la sfida di Udine. Ma a essere onesti le rigiocherei tutte, anche perché abbiamo sempre avuto la chance di vincerle”.

Se guarda a se stesso, è terzo in tutte le voci statistiche, ma è tutt’altro che appagato: “C’è tanto da fare, è lunga la stagione. Di certo devo migliorare in difesa, nei cambi e nel controllo dei rimbalzi, soprattutto nel tagliafuori. E poi deve crescere il mio controllo mentale durante la partita”. Ha un obiettivo: “Andare in serie A. Sono convinto che noi abbiamo una grande opportunità, di certo per essere protagonisti perché valiamo le prime tre posizioni. Non ho invece obiettivi personali, perché se vince la Poderosa, vinco io e vincono tutti”.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.