01232018Mar
Last updateLun, 22 Gen 2018 8pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

"Amoroso, Corbett e Powell è il miglior trio del campionato". I complimenti di Ferrara caricano la Poderosa

grintaamoroso

Gueye: "Siamo concentrati sul campionato e vogliamo iniziare il girone di ritorno nel migliore dei modi contro una squadra come Ferrara che ha un roster che vale più della posizione in classifica”.

MONTEGRANARO - “Sarà di sicuro una gara molto fisica, all’andata lì da loro ci massacrarono con la loro intensità”. La vede così Salvatore Formato, l’assistant coach della Poderosa Montegranaro, l’uomo dei video, degli scouting che con il vice coach Stefano Vanoncini fa in modo che poi la domenica Gabriele Ceccarelli non abbia sorprese, la gara di domenica alle 12 tra la Poderosa e Ferrara. “Più che a Ferrara, che rispettiamo e che ha in roster quello che finora è stato il miglior giocatore del campionato, Mike Hall, dovremo però guardare a noi stessi: la partita dell’andata la ricordiamo bene, fu una bella batosta come esordio e ora vogliamo prenderci la rivincita”.

Carico e determinato, come il suo sesto uomo, Ousmane Gueye: “All’andata giocammo quasi tutta la partita senza Corbett per cui penso che vorrà prendersi una rivincita e noi insieme a lui. Arriviamo entrambi da una sconfitta, a noi è costata la Coppa Italia. Siamo concentrati sul campionato e vogliamo iniziare il girone di ritorno nel migliore dei modi contro una squadra come Ferrara che ha un roster che vale più della posizione in classifica”.

Ferrara arriva ferita e conscia che incontrerà l’ex seconda della classe: “Corbett, Amoroso e Powell sono giocatori sopra le righe, a livello di talento il terzetto probabilmente migliore del campionato. Dietro c’è un nucleo di giocatori esperti e giovani che fa sì che lo spartito dell’orchestra sia ben oliato. Sapevamo tutti che Montegranaro sarebbe stata in alto”. Meno convinto uno dei giocatori avversari, Marco Venuto: “E’ la compagine sorpresa del campionato. All’andata fu una gara strana, Corbett si fece male subito, dal canto nostro Cortese e Rush erano fuori per falli. Montegranaro non è solamente Corbett, Amoroso e Powell, giocatori che si prendono tanti tiri, giostrati da Rivali. Hanno gerarchie e idee ben chiare”.

Raffaele VItali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.