11222017Mer
Last updateMer, 22 Nov 2017 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Poderosa, pagelle da derby. Tifosi da 9, Corbett show e Rivali diventa Iceman (video)

giocajesi

Il derby contro Jesi premia i gialloblù di coach Ceccarelli, che nell'intervallo riesce a cambiare il match.

di Raffaele Vitali

Rivali 7,5. Un pallone lo perde perché a Jesi riesce il piano partita: raddoppiarlo su ogni pick&roll. Ma Rivali lo puoi fregare una volta, alla seconda fa la cosa giusta. È glaciale nell’ultima azione, quando segna il 2/2 dalla lunetta, dopo che Ceccarelli gli ha asciugato il pallone, che chiude il match. Insostituibile.

Campogrande 7. Due minuti del terzo quarto valgono il voto. Che pensando alla rimonta e a i tiri che ha preso, potrebbe essere anche più alto. Ma in difesa lascia molto a desiderare, soprattutto nei primi due quarti quando Marini lo sovrasta. Cecchino

Maspero 6,5. Una tripla importante dall’angolo seguita da una palla a persa per cercare un assist di troppo. Questo è il giovane play che cresce all’ombra di rivali. Croce e delizia che lo conferma prima risorsa dalla panchina. Coraggioso

Zucca 7. Ha fatto le cose giuste quando servivano. Una stoppata a Marini, un tap in appena rientrato in campo per il quinto fallo di Powell. Ogni tanto si distrae nel rimbalzo difensivo e questo gli costa lunghi minuti in panchina. Ceccarelli lo vuole sempre concentrato, lui lo capisce e quando torna in campo stupisce. Puntuale

Corbett 8,5. Se vuole far canestro non c’è rivale che tenga. Cancella Hasbrouck e fa capire ai tifosi di Jesi cosa significa essere un vincente. Se l’attacco è la non notizia, l’assist per Maspero in penetrazione è la dimostrazione che non c’è egoismo in lui, ma solo talento. Devastante

Amoroso 6. I primi due quarti sono stati quasi imbarazzanti perché non era Amoroso quello in campo. Lento, imballato, spento, dominato da Ihedioha. Il motivo è presto detto: sessione dipesi pesante in settimana per recuperare da un problema alla coscia. Doveva sciogliersi il capitano che ha continuato a prendere ferri, ma è salito in difesa e nella lettura del gioco. Senza di lui non si vince ed è bastato un rimbalzo in più per dare fiducia a tutti.

Powell 6,5. Rovina tutto commettendo troppi falli. Non era la sua gara, perché Quarisa non abbocca alle sue finte e andare via in velocità, tolte due occasioni, non gli riesce mai. Chiude con 5/12 e 9 rimbalzi. Numeri da big, come sempre, ma big sono anche le 4 palle perse. Discontinuo.

Gueye sv: Teso e carico, a tal punto da cercare di segnare da otto metri. Non è la sua partita, anche se l’aspettava. I compagni hanno vinto anche per lui.

Ceccarelli 7. Un buon mix tra il 5 della prima parte di gara e l’8 della ripresa. Se l’approccio al match dipende dal coach, allora a sbagliare è stato lui. Ma siccome ha saputo cambiare la partita in dieci minuti dentro lo spogliatoio, merita l’8 per il finale. La squadra lo ascolta, Amoroso è il suo vate in campo e il terzo scalpo stagionale è un biglietto da visita da grande (video conferenza stampa). “Se i bambini guardano questa partita e questo pubblico correttissimo il basket cresce. E poi i nostri tifosi che in serie B erano così tanti in casa e oggi li abbiamo in trasferta”.

Tifosi 9. Che dire. Stupore è la parola più semplice. sogno è quella più romantica. Applausi è la reazione di chi era in campo. Tanti in curva, tanti dietro la panchina, ma soprattutto rumorosi. Cori per i giocatori, come nelle miglior tradizioni, fischi e urli nei momenti caldi, tripudio alla fine. Se sapranno ripetersi in casa, dove possono trascinare i 2500 del PalaSavelli la Poderosa sarà veramente dura da battere. Gialloblù

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.