11222017Mer
Last updateMar, 21 Nov 2017 8pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Entusiasmo e serietà, la Poderosa ci prova: "Vogliamo organizzare le Final Eigth di Coppa Italia". Contattati esperti Nba per dei clinic

masperoabbraccio

A questo si abbinano anche iniziative che permetteranno al territorio colpito dal sisma un anno fa di essere protagonista, anche a livello culinario con un’area hospitality di alto livello. Oltre che la possibilità di effettuare tour negli outlet del distretto calzaturiero fermano-maceratese.

di Raffaele Vitali

MONTEGRANARO – Quando hai 2500 tifosi di media alle partite, puoi anche provare a sognare. Sognare di tornare grande anche nell’organizzazione di eventi. È così che la Poderosa Xl Extralight Montegranaro ha presentato la sua proposta per organizzare le Final Eight di Coppa Italia di A2 e serie B nel primo fine settimana di marzo.

L’evento di punta, insieme con le Final Four, dei due campionati organizzati dalla Lega Nazionale Pallacanestro è una sfida affascinante. E anche costosa, tanto che la società gialloblù sta già lavorando su importanti sponsorizzazioni. Per riuscire a convincere i vertici, guidati dal presidente Basciano, la Poderosa ha iniziato dal basso. Coinvolte due amministrazioni: Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio, che hanno subito colto la potenzialità economica, arriverebbero 16 squadre, e mediatica. Questo permette di avere a disposizione i due palasport, fondamentali come requisito base. A Porto Sant’Elpidio si giocherebbero i primi turni delle finali di serie B, prima di spostarsi al PalaSavelli dove invece si giocheranno tutte le gare della A2, quarti inclusi.

Ma non basta la doppia ottima location per superare la concorrenza di Jesi, che ha presentato a sua volta una offerta puntando sul tandem con Macerata, e pare di Casale Monferrato, regina del girone A. La Poderosa ha lavorato su ogni aspetto, cominciando da quello dei contenuti. Nel piano inviato a Bologna ci sono alcuni importanti clinic che porterebbero al PalaSavelli esponenti della Nba e di due delle principali leghe europee, Spagna e Germania per parlare di marketing, di organizzazione, di comunicazione. A questo si abbinano anche iniziative che permetteranno al territorio colpito dal sisma un anno fa di essere protagonista, anche a livello culinario con un’area hospitality di alto livello. Oltre che la possibilità di effettuare tour negli outlet del distretto calzaturiero fermano-maceratese.

Tanto altro c’è nel progetto che la società guidata dalla famiglia Bigioni renderà noto se arriverà il placet dalla Lega Pallacanestro. Se non bastasse quanto scritto, c’è quanto si può ammirare ogni domenica: un palasport pieno di persone, vecchi e nuovi appassionati, pieno di giovani, tanti i bambini grazie anche all’area kids organizzata all’interno, e ricco di passione positiva con la sua curva di boys, tifosi under 16 che stanno imparando la regola base: si tifa sempre a favore della propria squadra.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.