11222017Mer
Last updateMer, 22 Nov 2017 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Never give up Ciarpella, l'America parlerà veregrense: il 18enne dalla Sutor alla Florida

ciarpellausa

Emozionato è sceso in campo, per una volta non da giocatore ma da premiato, per ricevere una maglia ricordo dalla presidente della Sutor Pizzuti. Non ha giocato contro San Benedetto, (91-62 il finale con super Bartoli) bloccato da un infortunio muscolare, ma da bordo campo ha dato la sua energia ai compagni.

MONTEGRANARO – Vittoria sul campo, ma qualche lacrima, tra i sorrisi, in tribuna. Dopo aver celebrato il glorioso passato, la nuova Sutor vede andarsene un pezzo di futuro, almeno per qualche anno. I sogni non si possono fermare e neppure le opportunità. E così, uno dei talenti più pronti del Fermano, prende l’aereo e vola in America, a Port St Lucie tra Orlando e Miami. Francesco Ciarpella, classe 1999, ha ottenuto una borsa di studio alla "The Nation Prep Academy" di coach Mike Woodbury. Insomma, l’America tra Orlando e Miami, sogno di ogni giocatore di basket, per il fratello minore del coach gialloblù è diventata realtà.

Emozionato è sceso in campo, per una volta non da giocatore ma da premiato, per ricevere una maglia ricordo dalla presidente della Sutor Pizzuti. Pochi minuti con San Benedetto, (91-62 il finale con super Bartoli) a causa di un infortunio muscolare, ma da bordo campo ha dato la sua energia ai compagni.

Ed è proprio quella che mancherà alla Sutor (11 punti di media) ma anche alle giovanili della Poderosa, dove Ciarpella giocava con ottimi risultati, squadra con cui ha debuttato anche in A2. Giocatore di istinto, da far crescere tecnicamente, Ciarpella ha alternato ottime prove a momenti di défaillance. Come è giusto che sia per un 18enne che dall’America saprà tornare, sempre se tornerà, quantomeno mentalmente più forte sapendo di poter contare su gambe potenti e nessuna paura di entrare anche se davanti ci sono quattro avversari. In bocca al lupo, con la speranza di seguire le orme di Mussini, stella tra i giovani americani tornata in Italia solo perché troppo piccolo fisicamente per reggere la Nba.

@raffaelevitali

 

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.