10172017Mar
Last updateLun, 16 Ott 2017 7pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Poderosa, le prime pagelle. Powell domina sotto canestro, Amoroso intelligente. E Corbett...

delmorobolognesi

Vittoria di squadra con alcuni acuti che hanno permesso ai gialloblù di coach Ceccarelli di resistere alla rimonta di Roseto.

Rivali 6: EuGenio si prende un turno di riposo. C’è nelle fasi iniziali del match, quelle che danno il la alla partita, poi lascia la vetrina al giovane adepto Maspero. Due partite, due letture simili delle squadre avversarie: Rivali va raddoppiato. Perde quattro palloni, non è da lui. Ma è anche la conferma che la squadra deve aiutarlo per poter essere guidata al meglio. A riposo

Campogrande 6,5: Mano fredda, ma non quando serve. Perché le due triple messe a segno, dopo cinque errori, sono quelle che pesano. Può fare di più, ma soprattutto può fare meno falli per cercare di stare meglio in campo. Diesel

Maspero 8: Che si può chiedere di più a un 19enen che fino a pochi giorni fa giocava con una maschera per proteggere il naso rotto? A Ferrara ha fatto cilecca al tiro, ma aveva dimostrato lucidità in ogni giocata. Al PalaSavelli si è ripreso tutto quello che poteva mettendo a referto 15 punti con un 3/3 da tre punti figlio di scelte perfette, anche se una tripla è stata di tabella. Leader

Treier 7: Ben arrivato al treno estone. Vorrebbe spaccare il mondo, glielo si legge negli occhi. Ma deve entrare nei giochi e ritrovare confidenza con il campo. Di certo nei minuti giocati è stato il migliore su Lupusor in difesa. Segna una gran tripla, approfittando dell’avversario che gli lascia tre metri di distanza. Glaciale

Zucca 6: Può fare di più, deve dare di più. È più leggero dei suoi compagni di reparto e soffre le spallate, ma ha un vantaggio: le braccia lunghe. Impari a usarle come un mulinello e l’area pitturata della Poderosa sembrerà meno rassicurante. In crescita.

Corbett 9: Ok, poteva evitare di raccontare ai tifosi avversari che lui ha gli attributi grossi, visto che lo ha dimostrato con le giocate, ma come non innamorarsi di un americano che passa dalle stampelle a mettere 29 punti a referto? Fa canestro in ogni modo. Penetra, tira da tre e addirittura scarica per i compagni, vedi Maspero. Incontenibile

Amoroso 7: Partita difficile quella del capitano. E’ combattuto, come i suoi ex tifosi. C’è chi lo fischia e lo insulta, ma anche chi batte le mani quando va a salutare lo staff rosetano. In campo si danna, sbaglia qualche scelta, vedi i tiri da tre punti fuori ritmo, ma è anche quello che alla fine trova le giocate che calmano gli animi muovendosi sempre sull’amata linea di fondo. Un dato fotografa il suo match meno brillante in attacco: sei assist. Intelligenza più che voglia di mettersi in mostra. Perno

Powell 7,5: Dategli un pallone e lui vi tirerà giù un ferro. È strabordante rispetto alla media in campo per energia, voglia di vincere e lucidità di scelte. Il tiro da tre punti è il suo vizietto, ma come toglierlo sapendo che spesso segna? Commette tre falli nei primi due quarti, il timore che ripetesse il flop di Ferrara. Invece, 14 punti e 13 rimbalzi

Gueye 6: Passa sul match senza colpo ferire. Ma alla prima occasione la tripla la infila e quando ne sbaglia una riesce a farla diventare un assist. C’è se Ceccarelli lo chiama, lui lo sa ed è già pronto per la prossima sfida. Utile

Dirigenza 9: Trovatela voi una squadra in cui i proprietari sistemano i seggiolini, i dirigenti corrono da un angolo all'altro per pianificare tutto, che trasformano il PalaSavelli da usurato gioiello a diamante che brilla, che riempiono una stanza di bambini offrendo baby sitter e che rendono la curva il regno dei mini cestisti. Encomiabili

Raffaele Vitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.