11182017Sab
Last updateSab, 18 Nov 2017 7am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Intervista. Temperini, Lupetti e Rossi: la Sutor sogna la B. "Anima di Montegranaro per appassionare i tifosi"

temperiniallena

Parla coach Marco Ciarpella: “Campionato impegnativo. È una nuova sfida, che parte dall’orgoglio di quanto fatto negli ultimi tre anni. Sarà un campionato durissimo. Daremo battaglia e proveremo ad arrivare più in alto possibile”.

di Raffaele Vitali

MONTEGRANRO – Parla di anima, di colori, di cuore, di obiettivi: parla di Sutor. Marco Ciarpella è un giovane predestinato che ha deciso di voler diventare un allenatore. E lo ha fatto partendo dal basso, ma guidando una squadra importante: la Sutor Montegranaro. Quella che scende in campo non ha la matricola storica che la città ha tifato per decenni, ma porta il nome e utilizza il marchio in attesa di riunire il tutto anche alla famosa matricola. E questo potrebbe avvenire ancora prima di quanto si pensi. Perché la Sutor di Marco Ciarpella, giovane coach che si divide tra le giovanili della Poderosa e i colori gialloblù, è ambiziosa.

Ciarpella, le hanno costruito una squadra importante. Non crede?

“Importante, inutile negarlo. Ma l’idea non è quella di vincere subito, ma di ricreare un gruppo legato a Montegranaro, se non di Montegranaro.

Lupetti, Temperini, Principi, Selicato, la conferma di suo fratello Ciarpella in doppio tesseramento con la Poderosa. Nomi che sanno di rinascita e di sfida. Anche per lei?

“Campionato impegnativo. È una nuova sfida, che parte dall’orgoglio di quanto fatto negli ultimi tre anni. Sarà un campionato durissimo. Daremo battaglia e proveremo ad arrivare più in alto possibile”.

C regionale che in realtà è una Nazionale. Bella chance per sognare?

“A causa della non formazione della Gold, parliamo di una Silver con Ancona che parte un passo avanti, poi Pisaurum e Fossombrone con Pedaso che rincorre. La formula sarà diversa da un anno fa, ma con un concentramento di due giorni, stile interzona giovanili”.

Questo offre una opportunità?

“Noi sappiamo che c’è la possibilità di tornare in B. Ma sappiamo anche che è il nostro primo anno. Io stesso devo capire la categoria come allenatore. Ma la squadra è costruita per provare a raggiungere il risultato importante”.

Temperini è il colpo dell’estate?

“Quando ho parlato di lui con la società, non c’è stata esitazione. Ci abbiamo provato a prendere i migliori di Montegranaro che giocavano fuori. È un grande giocatore. Lo vedo come il miglior sesto uomo della stagione, quello che si alza e cambia le partite giocando da uno e due”.

È in forma?

“Si sta allenando con costanza a Porto San Giorgio (seguito passo passo dal laboratorio del Movimento di Matteo Boccolini e soci, ndr)”.

Manca il play titolare o sbaglio?

“In realtà c’è, lo abbiamo firmato: è Luca Rossi”.

Un altro ritorno.

“Ha una grande voglia di mettersi in mostra dopo un anno ai box. È un giocatore da serie B che sceglie Montegranaro per l’amore verso la Sutor”

Lupetti?

“Ha fatto una buona stagione a Pedaso con 16 punti di media, una sicurezza”.

Roster di categoria con una vera anima Sutor?

“Questo è quello che vogliamo. Questo è quello che proviamo a fare. L’obiettivo è riconquistare la gente, poi vedremo se il campo ci darà ragione”.

Ciarpella come si prepara?

“Cercando di cercare più informato possibile sulle avversarie. Ho cambiato il viceallenatore, ma c’è grande unità di intenti nello staff e volontà di fare un buon campionato”.

Continuerà ad allenare le giovanili Poderosa?

“il rapporto o non dovrebbe interrompersi, siamo entrambi soddisfatti. Vediamo”. No resta che aspettare ancora qualche settimana e poi, in attesa di ulteriori novità anche societarie, palla a due alla Bombonera il sabato sera alle 21,15.

@raffaelevitali 

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.