08232017Mer
Last updateMer, 23 Ago 2017 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Dal dramma umano di Omogbo alla famiglia forzuta di Mitt, il basket tra Pesaro e Montegranaro

arnoldmittjordan

Personaggi, ancor prima che giocatori che devono dimostrare sul campo la loro forza, forgiata da esperienze familiari, tragiche da un lato, quantomeno originali dall’altro.

di Raffaele Vitali

MONTEGRANARO/PESARO – Storie diverse storie particolari di giovani giocatori di basket. Storie che uniscono il dramma, il riscatto, l'attesa della famiglia.

Da una parte c’è Emmanuel Omogbo, nuova ala grande della Vl Pesaro. 203 cm per 95 kg che hanno conosciuto il basket alla Kisk High School per poi passare con la canotta di Colorado State e nell'ultima stagione segnare 14 punti di media e prendere 10 rimbalzi. Nono slo numeri, ma anche mano calda quando il pallone pesa, Omogbo ama tirare per vincere.

Ha 22 anni Omogbo, che è nato a Lagos in Nigeria, e non ha più i genitori. Un anno fa, dopo aver passato un periodo di vacanze con i suoi genitori nella residenza in Maryland, ritorna a Colorado State per riprendere il percorso scolastico ma la sua vita viene funestata da una notizia terribile. Durante una notte, la casa dove viveva la sua famiglia prende fuoco e Omogbo perde da quel giorno padre e madre e due nipoti. Da qui la scelta, lasciare l’America e trovare contratti più fruttuosi visto che da quel giorno deve pensare ad alimentare sette nipoti sopravvissuti all’incendio. (video)

Storia diversa, non drammatica ma curiosa, quella che invece coinvolge il nuovo pivot della Poderosa, Arnold Mitt. L’estone, giovane e muscoloso, non poteva di certo nascere filiforme. Il padre, Tarmo Mitt, è stato per anni nella top ten degli uomini più forti del mondo. Tra il 2005 e il 2010 ha stupito alle competizioni del Worlds strongest man classics arrivando a trainare un aereo nel 2008 (video). Ecco che la stazza del figlio, un ventenne di grandi prospettive che deve però uscire dal guscio dopo gli anni di Reggio Emilia.

Personaggi, ancor prima che giocatori che devono dimostrare sul campo la loro forza, forgiata da esperienze familiari, tragiche da un lato, quantomeno originali dall’altro. 

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Molotov contro i vigili di Fermo, il sindaco: "Chi sa, parli"

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.