08232017Mer
Last updateMer, 23 Ago 2017 10am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners
×

Messaggio

Failed loading XML...

Giovane e muscoloso: ecco Mitt, il pivot estone della Poderosa che vuole stupire la serie A2

Arnold Mitt

Mitt dovrà dimenticare l’esordio in Eurocup e il Jordan Brand Classic di Barcellona, kermesse che vedeva sfidarsi i migliori 40 talenti europei della classe 1998, perché gli anni passano anche per lui e ora deve cominciare a far emergere il suo talento tra i senior.

MONTEGRANARO – La Poderosa Pallacanestro Montegranaro ha costruito una buona squadra. Lo pensano in tanti. Ma tornando alle parole di coach Ceccarelli (leggi) non va dimenticano contro chi si sfiderà. Perché mentre con un comunicato la società della famiglia Bigioni ufficializzava l’acquisto di Arnold Mitt, un 1998 di scuola Reggiana, la Treviso di coach Pillastrini firmava Michele Antonutti. Questo per far capire che la A2 è un mondo ben diverso dalla serie B che da due stagioni i tifosi di Montegranaro sono abituati a vedere entrando alla Bombonera. Girano soldi e girano giocatori di serie A che scelgono di scendere di un gradino per essere protagonisti in piazze storiche. Leggere il roster della Fortitudo per crederci.

Mitt è considerato un talento naturale, il giocatore del futuro, prototipi del pivot moderno con i suoi 210 centimetri già pieni di muscoli. Dietro ad Amoroso, Powell e Zucca potrà solo crescere, affinando quanto imparato nei settori giovanili. La Poderosa, tra l’altro, su Mitt ha anche l’opzione pluriennale da far valere al termine della stagione se il giovane estone, italiano di formazione, convincerà coach Ceccarelli.

Mitt dovrà dimenticare l’esordio in Eurocup e il Jordan Brand Classic di Barcellona, kermesse che vedeva sfidarsi i migliori 40 talenti europei della classe 1998, perché gli anni passano anche per lui e ora deve cominciare a far emergere il suo talento tra i senior. E lo dovrà fare lontano da Reggio Emilia, visto che dopo 4 anni la società che crede molto nei giovani ha deciso di liberarlo. “Sono venuto a Montegranaro, ho fatto un allenamento, ho visto il posto e ho scelto di dire sì alla proposta. Ho tanta voglia di mettermi alla prova a questo livello e di giocare più minuti possibile. Voglio essere una parte importante di questa squadra. Se sono già qui a Montegranaro in questi giorni è perché ho voglia di lavorare, di migliorare sempre di più e di farmi trovare pronto quando inizieremo la preparazione”.

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Molotov contro i vigili di Fermo, il sindaco: "Chi sa, parli"

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.