La Sutor è tornata: promossa in serie C. Oldrini: "Dedichiamo la vittoria alle squadre rimaste senza palasport dopo il terremoto"

sutorvittoria

La compagine in cui gioca anche un ex serie B come Perini, che si poteva battere solo in un modo: difendendo. E così è stato. Dopo aver vinto gara quattro senza il faro Poeta, l’incredibile vittoria in trasferta per 61-67.

FERMIGNANO – Signori e signori, la Sutor sa ancora vincere. Capolavoro del giovane coach Marco Ciarpella (Insieme a Matteo Pomioli) che ha saputo dare alla squadra la grinta necessaria per espugnare Fermignano vincere il campionato di serie D e approdare al momento in serie C Silver. Ma nulla vieta di segnare. "Abbiamo fato una grande partita. Ci siamo meritati questo traguardo." le parole a caldo di coach Ciarpella.

Superata la compagine in cui gioca anche un ex serie B come Perini, che si poteva battere solo in un modo: difendendo. E così è stato. Dopo aver vinto gara quattro senza il faro Poeta, l’incredibile vittoria in trasferta per 61-67. Dopo un grande inizio e il controllo del match, riuscendo a restare sempre avanti.

“Dedichiamo questa vittoria alle tante squadre che hanno dovuto giocare lontano dai propri paesi, perché hanno i palasport distrutti dal terremoto. Speriamo che si possa ricostruire tutto, come noi stiamo ricostruendo il nostro futuro” il commento del dirigente Osmar Oldrini.

Questi i beniamini di Tiziano Basso e del ‘presidente’ Marco Carloni sempre presente in tribuna a seguire i colori che ha nel cuore. Santinelli, Cardinali, Cioppettini, Trillini, Bordignon, Poeta, Perticarini, Marota, Ciarpella, Pagliaricci, Acquaroli, Selicato, Cingolani.

Raffaele Vitali