05252017Gio
Last updateGio, 25 Mag 2017 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Solo applausi per la Malloni. Perde in Sicilia 'sconfitta' dai suoi infortuni

domiziolicoach

Applausi per un gruppo incredibile che ha superato ogni difficoltà e ha dimostrato che a roster completo valeva le prime posizioni del girone D e certamente quelle del girone C.

BARCELLONA POZZO DI GOTTO – Niente da fare. La Malloni Basket perde gara tre 74-65 e deve rinunciare alla semifinale play off. Ma va detto con chiarezza: a battere gli uomini di Domizioli non sono stai i siciliani, arrivati secondi nel girone C, ma gli infortuni. Non bastava l’assenza di Lovatti, in Sicilia, Domizioli si è trovato senza il suo miglior tiratore, Stefano Cernivani. Difficile quando ti giri per chiedere il cambio e non hai una delle principali risorse. Ancora più difficile quando prima del match ti ritrovi senza brighi, l’altro shooter, e Fiorito, l’ala che ti apre l’area con la sua mano educata. Eppure, grazie a un gruppo che ancora una volta ha cancellato le tossine diventando un solo corpo per correre, saltare e nel primo quarto segnare con continuità.

Ma anche i miracoli a volte hanno un limite. E quello della Malloni è durato 10 minuti, quelli chiusi sul 14-25 che ha fatto pensare al secondo colpo in terra siciliana. A quel punto la mano gelida di grilli si è riattivata, anche se alla fine ha chiuso con 3/12 da tre punti. Barcellona ha ridotto il gap nel secondo periodo, 18-10, e poi ha preso con costanza il largo. Anche se, ancora una volta, la Malloni era tornata in partita sul 61-58. Ma le gambe non c’erano più e la stanchezza ha avuto il sopravvento sull’orgoglio e la tenacia.

Applausi per un gruppo incredibile che ha superato ogni difficoltà e ha dimostrato che a roster completo valeva le prime posizioni del girone D e certamente quelle del girone C che è stato salvato da Cassino, che ha vinto a San Severo, visto che anche Campli ha sconfitto Forlì grazie a un grande Gatti. "Cosa succederà in futuro, sinceramente non lo so. So solo che posso essere orgoglioso di ogni mio singolo compagno, per l'attaccamento dimostrato a questa maglia. 
Un gruppo di ragazzi veramente super, educati, e disposti al sacrificio come pochi.. e questo è ciò che conta di più" il coomento social di Diego Torresi, totem sotto canestro.

Raffaele Vitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Loira ricorda il carabiniere Beni

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.