01192017Gio
Last updateGio, 19 Gen 2017 12pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Prova monstre della Poderosa: Dip schiaccia in testa a Zanotti dopo un minuto e la partita finisce

diomedececcarelli

Dalle giocate di Di Viccaro alla buona regia di Diomede, che fa anche la parte i Rivali lasciato in tribuna a riposo in vista del big match di domenica con Matera, coach Ceccarelli ha molto di cui essere soddisfatto, cominciando dal 92-55 finale, finendo con le prestazioni dei giovani.

di Raffaele Vitali

MONTEGRANARO – Prima contro ultima, il classico testa coda che in un mondo normale può riservare sorprese, ma non nel mondo di Gabriele Ceccarelli. Il coach della Podeorsa non ammette distrazioni e riesce nell’impresa di mantenere alta la concentrazione di Broglia e compagni, tolto qualche minuto di garbage time, anche contro Monteroni, una compagine che nel giro di 5’ era già sotto 20-10.

Merito di Vincenzo Di Viccaro, scatenato dalla lunga distanza. Ma non deve stupire, perché se la palla circola e l’esterno mancino si trova con i piedi a posto, il canestro diventa come una vasca da bagno. Per i primi 10’ la Poderosa è quasi perfetta, anche perché dall’altra parte c’è il nulla, o meglio c’è un gruppo che prova a fare qualcosa ma che paga in ogni angolo del campo, incluso sotto canestro con la stella Zanotti. Il lungo di Monteroni non entra in partita, merito di Marcelo Dip che senza sudare fa la giocata, dopo 1 minuto di partita, che manda fuori fase Zanotti: riceve spalle a canestro, finta di prendere il centro, fa una virata sul fondo e schiaccia in rovesciato con la palla che colpisce in pieno il volto di Zanotti.

In mezzo alle giocate della guardia mancina, la buona regia di Diomede, che fa anche la parte i Rivali lasciato in tribuna a riposo in vista del big match di domenica con Matera, coach Ceccarelli ha molto di cui essere soddisfatto, cominciando dal 92-55 finale, finendo con le prestazioni dei giovani panchinari.

Filippo Capancioni, classe 1999, sigla il 92-53 segnando i suoi primi due punti in serie B. Riccardo Callara, classe 1996, segna a ripetizione dalla lunga distanza, dimostrando di essere tutt’altro che timido. Raffaele Marzullo dopo due minuti folli in cui commette tre ingenui falli, ritrova la concentrazione e dimostra di saper segnare, in più modi, e di poter tenere il campo. Non partecipa alla festa Carlo Ortenzi, fortemente voluto durante l’estate ma prestato prima di Natale a Tolentino per farlo crescere ancora stando in campo, cosa non possibile tra Rivali e Diomede, considerando che nella difficoltà Ceccarelli come play ha preferito affidarsi a Di Viccaro.

Bene così quindi. La Poderosa ha vinto e convinto, facendo riposare i senatori in vista di una lunga e insidiosa trasferta in cui più che giocarsi punti importanti, il primo posto è blindato, vuole mandare un ulteriore messaggio di potenza alle avversarie.

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

L'inno dei bimbi per Mattarella

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.