04302017Dom
Last updateDom, 30 Apr 2017 8am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Show time e sorrisi per Poderosa, vittoria e primo posto, e Malloni, bombardata Campli

domiziolicoach
ceccarellicoach

A Porto Sant'Elpidio una prova di forza frutto di uno schema di gioco semplice e chiaro: se fai canestro da tre punti vinci. I gialloblù dominano il derby con Senigallia.

Grande giornata per il basket di sere B fermano.

Qui Porto Sant’Elpidio.

Senza Catakovic, ma con la mano calda. La Malloni Porto Sant’Elpidio basket dà un segnale al campionato asfaltando Campli (85-56), dopo un paio di passi falsi, la squadra di coach Massimiliano Domizioli manda in visibilio il pubblico. Caldo e numeroso come e più di sempre, grazie alla presenza di un gruppo di appassionati ospitati nei camping da quando il maceratese p stato devastato dal terremoto.

Una prova di forza frutto di uno schema di gioco semplice e chiaro: se fai canestro da tre punti vinci. Del resto, dentro l’area non vanno spesso Torresi e compagni. Dodici tiri liberi tentati a frotne dei 37 tiri da tre punti. Questa è la Malloni, una squadra frizzante che se decide di difendere costringe Campli, dove gioca l’ex capitano della Poderosa Gatti, a segnare solo 56 punti chiudendo con un drammatico 3/23 da tre punti. I compagni segnano, 4/5 da tre per Cernivani, ma se ci sono secondo chance lo si deve a capitan Torresi che ha strappato 13 rimbalzi al termine di un match in cui Romani e Lovatti, due dei più esperti, hanno dato un contributo importante.

Qui Montegranaro.

La Poderosa ascolta coach Ceccarelli, ritrova cattiveria e concentrazione e decide il derby a Senigallia nei primi due quarti chiusi avanti 28-41. È lo strappo irrecuperabile per gli uomini di casa (68-81 il finale), che non trovano un’alternativa a Bedetti. Proprio l’ala, tra i meno positivi contro Rimini, disputa una grande partita. In attacco è diligente e non forza, chiudendo con 17 punti e 7/9 da due. Prova solida di Dip, il migliore nei primi due quarti, chiusi con 12 dei sedici punti finali.

In una giornata in cui la mano da fuori area è ibernata, 5/22, la Xl Extralight cambia piano partita e decide di giocare vicino al ferro. Ed è una scelta vincente, visto che chiude il match con un incredibile 32/43. La rincorda al primo posto, dopo il ko inziale con Bisceglie, distrutta da una rediviva Matera, non si ferma. La Poderosa c’è e se Di Viccaro e Gueye inizieranno anche a fare canestro da fuori, 2/12 in due a Senigallia, per gli avversari sarà veramente difficile fermare ogni bocca da fuoco.

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fermana, invasione di gioia in sala stampa

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.